Napoli Prov.

Coppa del Mondo di nuoto, la Capri-Napoli nelle acque del Golfo

 Napoli. La sfida nella sfida. Si presenta decisamente equilibrata e aperta a ogni tipo di pronostico la quarantanovesima edizione della Capri-Napoli trofeo Bcc Napoli, gara valida quale prova conclusiva di Coppa del Mondo di nuoto in acque libere per le distanze uguali o superiori ai 15 chilometri.

Oggi la presentazione alla stampa nella sala giunta del Comune di Napoli alla presenza tra gli altri dell’assessore alla Comunicazione e marketing del Comune di Napoli, Monia Aliberti; del consigliere delegato alla Sport della Regione Campania, Luciano Schifone; il delegato del Coni Napoli, Sergio Roncelli;

il presidente regionale Fin, Paolo Trapanese; il presidente della Banca di Credito Cooperativo, Amedeo Manzo; il presidente del circolo Canottieri Napoli, Edoardo Sabbatino; il presidente del comitato organizzatore, Luciano Cotena; il testimonial non sportivo, Lino D’Angiò; il vice tecnico della nazionale di nuoto di fondo, Valerio Fusco, insieme ad alcuni atleti delle Fiamme Oro Napoli.Come lo scorso anno, anche stavolta a Napoli si assegna il trofeo iridato che tra gli uomini vede in lizza ancora cinque nuotatori, mentre tra le donne il discorso è ristretto a due atlete.

Domenica 7 settembre, alle 9.30, nelle acque antistanti il rinnovato lido Le Ondine di Capri (la partenza sarà data dal sindaco De Martino) scenderanno trenta nuotatori, venti tra gli uomini e dieci tra le donne, in rappresentanza di 17 nazioni. L’obiettivo è toccare prima degli altri il traguardo sistemato a poche decine di metri dalla piattaforma del circolo Canottieri Napoli, dopo avere nuotato per 36 chilometri.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico