Aversa

Gli puntano la pistola alla testa e si fanno consegnare il Rolex

 Aversa. Ancora una rapina, ancora un giovane vittima, ancora una pistola. Non è bastata l’eco mediatica seguita allo scippo che ha visto come vittima la giovane Francesca di Donato.

L’altra sera, in via Michelangelo, altro luogo topico della movida aversana, davanti ad un bar frequentatissimo dai giovani, due malviventi, a volto scoperto, a bordo della solita moto di grossa cilindrata, si sono avvicinati ad uno dei clienti seduto ad un tavolino nello spazio antistante il locale, e gli hanno intimato di consegnare loro il Rolex.

Una scena che si è svolta sotto gli occhi di poco meno di una decina di persone che si sono praticamente immobilizzate dinanzi ad una scena che sta diventando, purtroppo, abituale, anche se nessuno riesce ad abituarsi ad una pistola puntata alla testa.

Così com’erano giunti, i rapinatori si sono dileguati a bordo della moto. Inutili le telefonate giunte a polizia e carabinieri. Troppo vicini, troppo comodi gli svincoli delle strade a scorrimento veloce dalle quali si raggiungono rapidamente i comuni dell’hinterland settentrionale di Napoli, luogo di origine della stragrande maggioranza dei malviventi che scelgono Aversa quale loro territorio di caccia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico