Aversa

Abuso di alcol, parte la campagna di prevenzione dell’Asl

 Aversa. E’ partita lo scorso 27 settembre la nuova campagna di prevenzionedell’abuso di alcol e droga che vede ancora una volta impegnato il personaledel Dipartimento delle Dipendenze Patologiche dell’Asl Caserta diretto daldottorAntonio D’Amore.

Nell’ambito della nuova campagna di prevenzione dei rischiperla salute legati all’uso eccessivo di alcol, personale dell’Unità OperativaMobile sarà presente nelle strade e piazze dei comuni della provincia diCaserta. Lo scorso 27 settembre il tour è iniziato dalla Città di Aversa perproseguire il 4 ottobre sempre ad Aversa e successivamente a Capua,Caserta,Piedimonte Matese e Mondragone.

L’iniziativa nasce con il preciso intentod’informare i giovani sui pericoli derivanti dall’abuso delle bevandealcolichee, soprattutto, sui rischi che si corrono mettendosi alla guida dei veicoli amotore dopo la loro assunzione. Il personale specializzato del CentroDisturbiComportamentali dell’Asl, diretto dal dottor Roberto Malinconico, dasempre impegnato nel contrasto dei fenomeni di devianza, distribuirà aigiovanifrequentatori della “movida aversana” stampati informativi sui rischi legatiall’abuso di sostanze alcoliche e test alcolemici monouso.

Mediantel’utilizzodi un “Tappeto Percorso Ebbrezza” e di appositi occhiali alcolista i ragazzipotranno valutare direttamente quali catastrofici effetti ha sulla vista esuiriflessi dei guidatori l’assunzione anche di una quantità minima di alcol.Perquanto attiene, invece, alle azioni di contenimento del fenomeno delle stragidel sabato sera, il personale sanitario grazie all’utilizzo di alcolimetriprofessionali verificherà se i giovani sono in grado di condurre un veicolosenza rischi per se e per gli altri.

La nuova campagna di prevenzione si basaanche su una corretta informazione sulle pesanti conseguenze legali (denunce,ritiro della patente ecc.) che si corrono a essere trovati positivi al testdell’alcol, ma soprattutto sul pericolo, elevato, di poter provocareincidentimortali o comunque gravi.

Ma le iniziative messe in campo dal DipartimentoDipendenze non si limitano solo al contrasto dell’abuso di alcol. Il CentroAntifumo, diretto dal dottor Guglielmo Lauro, è tra gli organizzatori della14esimaedizione della “Caracciolo Gold Run” e in particolare del primo Trofeo “Corricontro il fumo per un polmone verde”, nato per sensibilizzare la cittadinanzasui rischi legati al consumo dei derivati del tabacco.

L’encomiabile attivitàdel Dipartimento ha avuto, tra l’altro, un importante riconoscimento loscorsomese di agosto. Il capitano B.E. Merrill, medico della Marina degli StatiUniti, nonché comandante dell’Us Naval Hospital di Napoli, ubicato presso ilSupport Site di Gricignano, infatti, a nomedell’interostaff dell’Ospedale ha inviato al dottor D’Amore, direttore del Dipartimento, eatutto il personale una lettera di ringraziamento “espressione della nostraprofonda gratitudine per il vostro continuo ed eccezionale sostegno ai nostripazienti e per la collaborazione con il nostro staff medico”.

E’ già la terzavolta che lo staff dell’Us Naval Hospital di Napoli ringrazia l’UocDipendenzedi Aversa per l’opera prestata a favore dei militari americani. Unsignificativo riconoscimento del lavoro svolto che si aggiunge ai tanti altriattestati di gratitudine che ogni anno giungono alla struttura sanitarianormanna.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico