Napoli Prov.

Dall’incubo al sogno della finale di Miss Italia: Rosaria tra le prime 60

 Macerata Campania. Il sogno di Rosaria Aprea continua: la 21enne di Macerata Campania, da oltre un anno al centro di una brutta vicenda di cronaca per la brutale aggressione subita dal suo ex compagno, …

… che le costò l’asportazione della milza e la lontananza dalle passerelle (il suo aggressore è stato condannato lo scorso luglio a 8 anni e 6 mesi di reclusione in primo grado), è approdata tra le 60 finaliste di Miss Italia 2014. La notizia è rimbalzata da Jesolo alle 19.30 di oggi ed è stata ufficializzata dagli stessi organizzatori del concorso di bellezza più noto ed ambito del Paese, che hanno pubblicato sul sito della manifestazione i nomi delle finaliste.

La Aprea, ammessa al concorso con una “wild card” e con la fascia di Miss Coraggio per iniziativa degli stessi organizzatori (aveva guadagnato l’accesso alla finale regionale della Campania ma pochi giorni prima le fu riservato il particolare trattamento proprio in virtù delle sue vicissitudini), resta l’unica casertana ancora in gara. Gareggerà con il numero 136.

Fino alle selezioni di oggi erano a Jesolo anche Emilia Tamburrino di Castel Volturno e Antonella Fiorillo di Caserta città, che non sono state ammesse alla finalissima. Le ultime serate del concorso sono previste l’11 e il 12 settembre, la finalissima domenica 14. A condurle sarà quest’anno Simona Ventura, saranno tutte trasmesse da La7.

VIDEO

Articoli correlati

Miss Italia, Rosaria Aprea in finale regionale di Redazione del 19/07/2014

Miss picchiata, l’ex convivente condannato a 8 anni di Redazione del 11/07/2014

Rosaria, la miss picchiata dal compagno, torna in passerella di Redazione del 4/07/2014

Convivente pestata a sangue, dopo scarcerazione ha continuato a perseguitarla di Redazione del 19/04/2014

Picchiò miss casertana: scarcerato il convivente di Redazione del 15/11/2013

Rosaria ritira la denuncia: “Amo Antonio, voglio tornare con lui” di Redazione del 20/05/2013

Picchiata a sangue, il convivente: “Le voglio bene, spero si riprenda” di Redazione del 14/05/2013

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico