Cesa

Cinema all’aperto in piazza, tra comicità e riflessione

 Cesa. Tre grandi film in altrettante serate di cinema all’aperto, e gratis, in piazza De Michele, offerte dall’amministrazione comunale di Cesa durante i giovedì di agosto.

Si parte il 7, alle ore 21, con “La mafia uccide solo d’estate”, commedia drammatica diretta e interpretata dall’ex Iena “Pif” che, attraverso i ricordi d’infanzia del protagonista, ricostruisce, in toni spesso paradossali e ironici, una sanguinosa stagione dell’attività criminale di Cosa nostra a Palermo, dagli anni ottanta fino ai primi anni novanta.

Giovedì 21, sempre alle ore 21, si continua con la comicità di Alessandro Siani ne “Il principe abusivo”. E’ la storia Antonio, uno squattrinato cronico che lavora come cavia volontaria per i test di case farmaceutiche, si ritrova al cospetto di Letizia (Sarah Felberbaum), una principessa viziata in cerca di popolarità, di cui inevitabilmente si innamora. In un mondo in cui i pregiudizi dei ricchi nei confronti dei poveri sono radicati e difficili da estirpare, per il giovane povero l’unica possibilità per stare a corte è quella di seguire i consigli del ciambellano di corte Anastasio (Christian De Sica). I ruoli tra mentore e allievo sono però destinati a rovesciarsi quando Anastasio, innamorandosi della fruttivendola Jessica (Serena Autieri), avrà bisogno di suggerimenti per mischiarsi al popolo. Parte così un doppio apprendistato, con esiti imprevedibili.

Giovedì 28, sempre alle 21, sarà la volta di “The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca”, interpretato da Forest Whitaker, che narra la vicenda di Eugene Allen, maggiordomo della residenza del presidente degli Stati Uniti per più di trent’anni, dal 1957 al 1986. Il film ripercorre le tappe della conquista dei diritti civili, della popolazione di colore statunitense, attraverso gli occhi del maggiordomo, che ha lavorato al servizio di sette diversi presidenti: Eisenhower, Kennedy, Johnson, Nixon, Ford, Carter e Reagan. Nell’opera è trattata anche l’elezione di Barack Obama, che inviterà il maggiordomo alla Casa Bianca. Tali avvenimenti sono presi in considerazione anche dal punto di vista del figlio del maggiordomo che aderirà a vari movimenti di protesta, quali quelli ispirati da Martin Luther King e successivamente a Malcolm X.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico