Aversa

Info Point, Galluccio: “Progetto bloccato da Sagliocco”

Michele Galluccio Aversa. Non si fa aspettare la risposta del consigliere Michele Galluccio al commento fatto dall’elettore di centrodestra che ha criticato le affermazioni dell’azzurro circa l’assenza di un progetto politico nel settore cultura portando ad esempio la decisione del sindaco Sagliocco di un uso alternativo dell’Info Point di piazza Mazzini.

Pur essendo il consigliere che fu promotore dell’iniziativa ha ritenuto doveroso rispondere all’elettore: “Un elettore che vuole dare la sua opinione sul tema della cultura e turismo ad Aversa dovrebbe avere il coraggiodi firmarsie dire chi è per farnascere un confronto sul tema eper non dare adito a nomi immaginari o inesistentivisto che già in passato ho ricevuto mail e lettere di fantomatici elettori di centrodestra con nomi firmatipoi verificati mai esistentie che quindi fanno pensare ad un buon maestro burattinaio che muove i fili”, scrive Galluccio, dimenticando che chiedere l’anonimato è normale per un elettore, specialmente aversano, dal momento che il voto è segreto.

Diverso sarebbe se l’opinione fosse stata espressa da un politico dichiarato che avrebbe cercato così di ottenere un momento di visibilità, magari contando proprio sul fatto che dire il contrario desse il via ad una diatriba mediatica dalla quale potesse emergere il suo nome meno noto rispetto a quello dell’ex assessore azzurro.

Polemiche a parte, dopo la premessa sulla opportunità per l’elettore di dichiararsi, Galluccio aggiunge: “Entreròlo stesso nel merito delle questioni affrontate”.“Voglio ripetere – scrive – che sull’info point acquistato nel 2011 c’era un progetto bloccato dall’attuale sindacoe vorrei invitare l’elettore a fare un viaggio e a vedere come funzionano bene gli info point installatifuori le stazioni ferroviarie di città che hanno la cultura e il turismo come pane per le loro città”. “Per fare un esempio – continua – immaginate un cittadino non aversano che non vuole prendere l’auto ma prende il treno scende alla stazionee chiede un’informazione, una mappa, una cartinasul tanto famigerato festival di ‘Jomelli-Cimarosa’.A chi chiedere oggi non si sa, così è come dire ‘venite a vedere qualcosa’ però fate la caccia al tesoro”.

“Secondo punto, non per farmi un vanto, il sottoscritto – ricorda l’ex assessore – propose già nel 2011 il comitato del millennio fatto poi inserirecome suggerimento nel programma dell’attuale sindaco perché sicuramente nel 2030, anno del Millennio, sarà la mia generazione a portare avanti questo evento unico per la storia della nostra Città”.“E allora domando all’elettore come mai se ci si crede in questo evento in due anni non è stata fatta neppure una riunione del comitato?”, chiede il consigliere.

“Terzo punto, ricordo – continua Galluccio – che i progetti del più Europa riqualificazione diCasa Cimarosa come museo civico, recupero della chiesta di Santo Spirito come sede della Fondazione Cimarosa e i sagrati delle cento chiese che hanno perso qualche sagrato e chiesa importante come San Lorenzo, tolto dall’attuale amministrazione, cosi come il recupero del sedile di San Luigi bloccato dopo l’insediamento di Sagliocco e poi rimesso nel festival di ottobre furono inseritidalla passata amministrazione, dimostrando come aveva le idee chiare su un progetto di contenitori da dar vita per poter ampliare i percorsi turistici culturali”.

Tornando al restauro di Casa Cimarosa, Galluccio scrive: “In due anni non è stato fatto né un inventario su che cosa dovrà essere messo nella casa museo di Cimarosa, né uno statuto o un euro stanziati sui bilanci comunali sulla Fondazione Cimarosa che dovrà nascere”.

“Quarto ed ultimo punto, vorrei che mi ricordassel’elettore attento del centrodestra quali incontri – scrive il consigliere – sono avvenuti in due anni con Ept, Camera di Commercio, Assessorato al Turismo provinciale e Regionaleo comitato campano per l’Expo per far conoscere la città al di fuori dei nostri confini”.

“Per concludere– chiude Galluccio – vorrei dire che se il buongiorno si vede dal mattino, e siamo ancora fermi al mattinodopo due anni e mezzo di amministrazione, come peril piano parcheggi e mobilità menzionatoche non esiste più, anzi cancellato, chiedo all’elettore di farci un giro insieme, cosi insieme valuteremo il tutto nella speranza che anche nell’ultimo giorno di questa amministrazione possa arrivare un po’ di luce”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico