Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Comune a rischio default, Natale prova il “miracolo”

 Casal di Principe. Sono 180 i comuni d’Italia sommersi dai debiti e con i creditori che bussano alle porte con insistenza.

Tra questi c’è Casal di Principe, 20mila abitanti, con circa 22 milioni di euro di debito. A lanciare l’allarme è il neo sindaco Renato Natale. Per tutti simbolo della lotta alla camorra, ben poco può fare con un bilancio in rosso ereditato dalle disastrose gestioni precedenti. A lui il difficile compito di far quadrare i conti ed evitare il fallimento.

“Il dissesto è dovuto soprattutto ai canoni idrici perché per trent’anni la città non è stata governata, se non in termini militari dalla camorra, per cui non si è provveduto a installare contatori, a richiedere i contributi ai cittadini”, dice Natale, che poi sottolinea, tra l’altro, l’assenza di un assistente sociale che possa valutare le richieste di coloro che chiedono contributi: “Al momento ci stiamo arrangiando”. Ciò nonostante, il sindaco è convinto che “riusciremo a fare miracoli”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico