Italia

‘Ndrangheta, arrestato in Perù il latitante Pasquale Bifulco

 Catanzaro. Colpo alla ‘Ndrangheta. E’ stato arrestato dalla polizia peruviana il super latitante Pasquale Bifulco, 41 anni, ricercato dallo scorso febbraio nell’ambito dell’inchiesta “Buongustaio” portata avanti dalla Guardia di Finanza ed affiliato della cosca Letto-Cua di Platì.

Il malvivente, ritenuto il “natiloto” dell’Aspromonte, ha costruito la sua storia anno dopo anno, portando a termine colpi estremamente pericolosi e gettando nell’oblio della mancanza di assegni qualsiasi cifra intascata per attività da narcotrafficante.

Bifulco ha viaggiato più volte per l’Europa, chiudendo accordi da 300mila euro stipulati principalmente, stando a quanto attestato dalle indagini, con 12 degli esponenti della criminalità organizzata più temibili di tutto il mondo.

Il sistema era molto semplice: Bifulco si recava in Sudamerica, acquistava grandi quantità di sostanze stupefacenti quali cocaina ed eroina, e lasciava che gli spacciatori si occupassero della diffusione della droga in tutto il vecchio continente.

Il calabrese è entrato nel mirino della polizia nel 2012 ed è stato “visionato” accuratamente per circa 2 anni. L’avvio dei controlli è da porre al 21 dicembre del 2012, quando, in compagnia di Vito Zinghini, l’ormai ex latitante incontrò un peruviano soprannominato “Pepe”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico