Cesa

“Cesa Pulita”, la campagna dei giovani cesani

 Cesa. L’associazione “Giovani in Movimento per Cesa” inizia campagna a favore dell’ambiente.

La sostenibilità ambientale rappresenta oggi uno dei paradossi della società moderna in quanto da un lato è ormai consolidata la consapevolezza e la coscienza collettiva per un futuro sostenibile, ma dall’altro stentiamo a mettere in atto quelle semplici pratiche quotidiane che ognuno di noi dovrebbe attuare per poter raggiungere i famosi risultati. Giovani in Movimento per Cesa, ha iniziato una campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata, il primo passo è stata la creazione di un portale multimediale dal titolo “Cesa Pulita”.

Il portale, presenta molte regole utili per una buona differenziata, un dizionario dei rifiuti dettagliato, e tantissime altre novità. Il sito, raggiungibile da www.cesapulita.tk è online dal 9 giugno. Il problema dei rifiuti è sicuramente un emblematico. Un vecchio decreto obbligava tutti i Comuni della Campania a raccogliere in maniera differenziata, entro il 2012, almeno il 65% dei rifiuti.

Tuttavia, ad oggi, sono pochi i Comuni che hanno raggiunto questi obiettivi e nella maggioranza dei casi sono al di sotto al 30%, ed altri addirittura al 15%. Esaminando i dati dell’Orr (Osservatorio Regionale Rifiuti), la raccolta differenziata nel Comune di Cesa, nel 2012 è stata pari al 34% e nel 2013 pari al 32%.

Il 65% di rifiuti differenziati rappresenta un obbiettivo possibile da raggiungere e lo dimostrano i dati di molti Comuni che si trovano anche all’80% di raccolta differenziata. Iniziativa per il raggiungimento di buoni risultati può essere una seria campagna di comunicazione e sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza.

“Abbiamo realizzato questo portale – spiegano dall’associazione – per informare i giovani e tutta la comunità, di quanto sia utile e indispensabile una buona raccolta differenziata. Il portale è l’inizio di quello che vogliamo realizzare. La proposta successiva prevede in collaborazione con la vigilanza ambientale, il coinvolgimento di tutta la cittadinanza, dalle scuole ai circoli, attraverso attività ricreative, attività di educazione ambientale e dibattiti”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

L'infermiere e la Legge Gelli: corso di formazione dell'Opi Caserta - https://t.co/ilpJX7kcV9

Maturità 2018, prova di italiano: tra i temi persecuzioni razziali, Moro e De Gasperi - https://t.co/nksWJRmpVk

Mondragone, Museo Civico: in arrivo nuovo finanziamento regionale - https://t.co/5MO5NjpY7n

Gorizia, cuccioli dall'Ungheria nascosti in bagagliaio: 4 denunce - https://t.co/ZxPyHRD9NT

Condividi con un amico