Aversa

“100% Vacciniamoli tutti”, Perez lancia la campagna Unicef

 Aversa. “Ogni 20 secondi muore un bambino. Ogni 20 secondi deve suonare un campanello d’allarme. Sono convinto che insieme all’Unicef possiamo raggiungere ogni bambino. Raggiungere il 100%. Vacciniamoli tutti”.

Con queste paroleAmaurys Perez halanciato la campagna internazionale dell’Unicef“100% Vacciniamoli tutti”. Perez ha lanciato – facendo suonare un piccolocampanello, simbolo della campagna – una grande mobilitazione per raccogliere i fondi e salvare fino all’ultimo bambino, anche il più difficile da raggiungere, che rischia la vita permalattie che si possono prevenire con un vaccino.

“Sono felice e mi sento orgoglioso di essere qui accanto all’Unicef. Ad oggi ciò che posso fare è unirmi all’appello per aiutare a raccogliere fondi destinati a raggiungere quanti più bambini possibili per salvarli grazie alle vaccinazioni”, ha aggiunto Perez.

La campagna internazionale ‘100% Vacciniamoli tutti’ è stata lanciata dall’Unicef per sostenere i programmi di immunizzazione in 8 Stati, dove si concentra oltre un quarto della mortalità infantile nel mondo: Afghanistan, Angola, Repubblica Democratica del Congo (Rdc), Ciad, Nigeria, Pakistan, Sud Sudan e Yemen.

“In questi paesi circa6 milioni di bambini non sono ancora vaccinati:molti di loro vivono in zone remote, senza accesso ai servizi sanitari di base a causa di conflitti, povertà, mancanza di un sistema sanitario o tensioni sociali”, ha spiegato la presidente regionale Margherita Dini Ciacci.

Presenti Emilia Narciso, presidente provinciale di Caserta dell’Unicef, e Cecilia Amodio, dirigente dell’Istituto comprensivo ‘Cimarosa’. Anche l’amministrazione comunale di Aversa, guidata dal sindaco Giuseppe Sagliocco, non ha fatto mancare l’appoggio all’evento con gli assessori Ninì Migliaccio e Guido Rossi. “Aversa già da oltre un anno – ha spiegato Rossi – è città amica dei bambini. Abbiamo già ospitato numerose manifestazioni Unicef e quando Unicef chiama, Aversa risponde sempre Presente!”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico