Italia

Veneto, il leader dei secessionisti: “Sono un prigioniero di guerra”

 Vicenza. “Sono un prigioniero di guerra”. lo ha detto Luigi Faccia, il leader dei secessionisti veneti arrestati nell’operazione dei Ros, rifiutandosi di rispondere al gip che lo ha sentito in carcere a Vicenza per l’interrogatorio di garanzia.

L’ex Serenissimo, accusato di associazione con finalità di terrorismo ed eversione, si è mostrato combattivo e determinato nel portare avanti i suoi ideali di indipendenza. Faccia ha voluto solo leggere al giudice una sua breve dichiarazione.

“Come responsabile del Veneto Fronte di Liberazione, servitore della Veneta Serenissima Repubblica – ha detto -, mi dichiaro prigioniero di guerra”. Piccola schermaglia con il giudice e la cancelliera anche al momento delle generalità, quando Faccia, alla domanda sulla propria nazionalità, ha risposto: “Veneta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico