Esteri

Bolivia, rubano moto: torturati con formiche velenose

 Cochabamba. Due ragazzi di 18 e 19 anni sono stati legati ad un albero ricoperte di formiche velenose. I due sono stati puniti dopo essere stati accusati di aver rubato delle motociclette agli abitanti di un villaggio nella foresta amazzonica boliviana.

I due sono stati catturati dagli abitanti di un villaggio nella provincia di Ayopaya. Accusati di furto, sono stati legati a un albero brulicante di formiche della specie “pseudomyrmex triplarinus”.

Questi insetti producono un veleno che ha proprietà anti-infiammatorie e che viene usato in alcune cure tradizionali dell’artrite, ma che in grandi quantità può essere pericoloso.

Sono stati poi liberati dopo tre giorni di prigionia. La sorella di uno dei due presunti ladri ha raccontato a una radio locale che la liberazione è avvenuta dopo il pagamento di 3700 dollari in risarcimento per le motociclette. Altrimenti, ha aggiunto sarebbero stati uccisi.

Le loro condizioni sono comunque serie. Uno dei giovani è ricoverato in terapia intensiva, mentre l’altro ha avuto bisogno di dialisi per insufficienza renale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico