Aversa

Parco Argo, allarme sicurezza per scarsa illuminazione

 Aversa. E’ allarme sicurezza tra i residenti di parco Argo e non solo. A preoccupare gli abitanti dei tanti condomini presenti nella zona è la carenza di illuminazione delle strade, alcune delle quali sembrano essere quasi completamente al buio.

Un problema che non sarebbe legato a guasti addebitabili alla linea elettrica ma semplicemente alla mancanza di manutenzione ordinaria. Tant’è che la mancanza di una o più lampade nei lampioni dell’illuminazione stradale sarebbe evidente in via Michelangelo nel tratto compreso tra via Salvo d’Acquisto e via Plauto, via Modigliani, via Giotto nel tratto compreso tra via Michelangelo e via Raffaello oltre, naturalmente, via Belvedere per limitarci al Parco Argo dove il top si raggiunge nel secondo tratto di via Michelangelo, quello che finisce su via Pastore. Qui le lampade fuori uso sono praticamente tutte quelle collocate sul lato destro del senso di marcia compreso tra via Plauto e via Pastore.

Una condizione di buio che crea non poche preoccupazioni in chi deve percorrere di sera a piedi l’arteria. Se alla mancata sostituzione delle lampade fuori uso si aggiunge la mancata sostituzione dei copri lampada, spazzati via dalle intemperie, la cui assenza favorisce la rottura delle lampade stesse c’è da temere che a breve scenderà il buio totale in moltissime strade del rione.

Da qui le preoccupazioni dei residenti che temono per la loro sicurezza messa a rischio da auto e moto che percorro le strade a velocità sostenuta e dalla recrudescenza delle attività criminali che si sta verificando in questo periodo, caratterizzato da scippi, furti e rapine effettuate anche alla luce del giorno.

Considerando la scarsa funzionalità della video sorveglianza e il costante pericolo rappresentato dalla movida che nei fine settimana anima l’intero rione, data la presenza di numerosi locali appetibili ai giovani, per i residenti abbiamo ritenuto doveroso sottoporre queste preoccupazioni all’attenzione del sindaco.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico