Trentola Ducenta

Caro assicurazioni, Griffo: “Basta con i cartelli tra compagnie”

 Trentola Ducenta. Il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, continua la sua battaglia contro il “caro assicurazioni” con l’adozione di un’apposita delibera di Giunta municipale.

Dopo aver invitato tutti i sindaci dell’agro aversano a mobilitarsi contro l’accentuata discriminazione geografica subita dai residenti delle Regioni del Sud ed, in particolar modo, dagli abitanti della Campania costretti a pagare fino al quadruplo di quanto richiesto ad un cittadino di una qualsiasi regione del Nord Italia e dopo aver chiesto, con l’invio di un’apposita lettera, l’intervento del Ministro, del Governo e dei Parlamentari eletti nelle regioni del Sud, Griffo ha avviato una petizione popolare, invitando tutti i sindaci dell’agro aversano e di tutta la Campania a fare altrettanto, ed ha portato in Giunta, per l’approvazione, una delibera per combattere il “caro polizze” e far sì che “il Governo intervenga per rompere il ‘cartello’ esistente, di fatto, tra compagnie assicurative che consente loro di fare i propri comodi ed i propri interessi a discapito dei cittadini della nostra regione e per stabilire che il costo della polizza Rca, quella, per intenderci, obbligatoria per autovetture e motocicli, sia, a parità di requisiti, identico su tutto il territorio nazionale”.

La battaglia intrapresa dal sindaco Griffo per ristabilire l’equità di trattamento a difesa dei cittadini delle nostre zone ha innescato una serie di azioni da parte di altri organismi istituzionali che vanno nella stesa direzione tracciata dal primo cittadino di Trentola Ducenta.

“Prendo atto con soddisfazione – ha dichiarato Griffo – delle iniziative della Regione Campania, di alcuni Gruppi parlamentari e di altri organismi istituzionali tesa a fare in modo che vengano eliminate le disparità di trattamento subite dagli automobilisti del Sud nella determinazione del costo delle polizze assicurative. Questo è un ulteriore segnale del fatto che abbiamo colpito nel segno affrontando una problematica molto sentita che colpisce direttamente i cittadini, che si sentono tartassati oltremisura. Chiederemo un incontro con il Ministro e con i Presidenti delle Commissioni parlamentari competenti per affrontare compiutamente il problema e per individuare i giusti correttivi atti ad eliminare le intollerabili discriminazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico