Gricignano

Un’altra vittoria dei Lettieri alle Primarie Pd dal sapore “dantesco”

 Gricignano. Il “gruppo Lettieri” riconferma il suo strapotere all’interno del circolo cittadino del Partito Democratico di Gricignano.

Come fu per le primarie del segretario provinciale (che sancirono la netta prevalenza di Peppe Roseto, 143 preferenze, su Raffaele Vitale, 85) anche per quelle del segretario regionale del partito, svoltesi domenica 16 febbraio nella sede di piazza Municipio, a trionfare è stata Assunta Tartaglione, candidata sostenuta dalla triade composta dal consigliere di opposizione Vittorio Lettieri, figlio dell’ex sindaco ed exassessore provinciale Andrea, daGiuseppe Diretto (candidato in lista) e Pasquale Dello Margio, con la “benedizione” del consigliere regionale Nicola Caputo.

Tartaglione, che domenica sera, al termine degli spogli, è stata proclamata segretario regionale del Pd, a Gricignano ha ottenuto 256 preferenze contro le 159 di Guglielmo Vaccaro, deputato vicino a Enrico Letta, sostenuto in Campania dall’ex parlamentare Stefano Graziano e dall’attuale gruppo dirigente del circolo gricignanese che vede, tra i suoi componenti, l’assessore Attilio Guida e il padre, ex vicesindaco, Antonio. 7 voti, soltanto, per l’outsider Michele Grimaldi.

Un risultato che mette di nuovo in discussione la leadership del Pd e la sua posizione in ambito politico-amministrativo dal momento che i Lettieri si confermano “azionisti di maggioranza” del circolo.Ciò nonostante, i dirigenti locali del Pd esultano per “la grande partecipazione democratica” registrata nella mattinata di domenica.

E proprio su questo piano sono sorte polemiche. Sui social network, in particolare, c’è chi contestail votodi ragazzi che avrebberoetà inferiore ai 16 anni o parla di “siparietti” tra extracomunitari che litigavano per votare, o della partecipazione di persone estranee alle posizioni politiche del Pd. Ma questo, come sottolinea un utente di facebook, “è il bello delle primarie aperte”.

C’è anche chi ha interpretato alcuni momenti della giornata in chiave dantesca, paragonando un non meglio precisato personaggio politico a Caronte: “In piazzaè nata una nuova figura politica vicina al Pd. E’ ‘Caronte’. Costui ha il compito di traghettare i giovani votanti del partito da una sponda all’altra della piazza”. Speriamo solo che quelle povere “anime prave” non siano state abbandonate “nelle tenebre etterne, in caldo e ’n gelo”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Elezioni Lusciano, Esposito e Inviti presentano le liste: ecco i candidati https://t.co/ENZEMhmAf8

Carinaro (CE) - Artigianato campano: convegno con Stefano Graziano (12.05.18) https://t.co/wDR1PwaUy4

Casapesenna, De Rosa: "Rischio dissesto è frutto della fantasia di Piccolo" - https://t.co/j0otHz9rye

Carinaro, artigianato campano: convegno con Stefano Graziano - https://t.co/NkS9rJBAll

Condividi con un amico