Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Casapulla, concorso scolastico in memoria di Mimmo Sbarra

 Casapulla. L’amministrazione comunale di Casapulla, capeggiata dal sindaco Ferdinando Bosco, ricorda Mimmo Sbarra a dieci anni dalla sua prematura scomparsa.

Era il 18 febbraio del 2004 quando un uomo, armato di fucile, si introdusse nelle stanze del Comune di piazza Municipio ed iniziò a sparare all’impazzata. Mimmo, geometra, rimase ucciso; altri dipendenti furono feriti in maniera più o meno grave. A distanza di dieci anni da quel tragico giorno, l’assessorato alla Pubblica istruzione, alla Cultura e alle Politiche giovanili, diretti dal delegato Francesco Sorbo, ha deciso di ricordare Sbarra con un concorso scolastico aperto a tutti gli alunni che frequentano la terza media dell’istituto comprensivo autonomo ‘Giacomo Stroffolini’.

La rassegna sarà divisa in tre categorie: poesia, articolo di giornale e progetto creativo. La manifestazione, organizzata in collaborazione con la dirigente scolastica Maria Carmina Giuliano, sarà presentata durante un incontro che si terrà giovedì 27 febbraio alle ore 11 presso la sala convegni dell’istituto di via Rimembranza. In questa occasione, saranno illustrati agli studenti e professori i dettagli del concorso letterario. Alla fine dell’anno scolastico in corso i vincitori delle tre categorie saranno premiati dal Comune; ad ogni partecipante al progetto sarà consegnato un ricordo della manifestazione.

Il fautore dell’evento Francesco Sorbo ha affermato: “Era doveroso da parte del Comune ricordare il decimo anniversario della morte di Mimmo Sbarra, cittadino e professionista che ha dato tanto per Casapulla.In questo modo, anche le nuove generazioni potranno conoscere il geometra brutalmente ucciso mentre lavorava nel suo ufficio. Ringrazio personalmente la dirigente scolastica Giuliano sempre disponibile e sensibile quando vengono organizzate manifestazioni di questo genere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico