Carinaro

Casa squillo, torna in libertà il vigile urbano

 Carinaro. Torna in libertà Vincenzo Picone, 51 anni, il vigile urbano di Carinaro arrestato lo scorso 24 gennaio durante l’operazione che sgominò un’organizzazione dedita allo sfruttamento della prostituzione.

Il tribunale del Riesame, accogliendo la tesi del legale difensore Mario Griffo, ha accertato la mancata sussistenza di gravi indizi di colpevolezza, revocando la misura cautelare degli arresti domiciliari a cui l’uomo era stato sottoposto.

Le indagini, durate circa un anno e mezzo, a partire dall’inverno del 2012, coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, si sono avvalse soprattutto, anche se non solo, di intercettazioni telefoniche e ambientali e hanno riguardato, in particolare, la “gestione”, da parte degli indagati, di due abitazioni, una sita a Carinaro (Caserta), in via Carmignola, al confine con Gricignano, l’altra a Pozzuoli (Napoli), apparentemente “centri di massaggi”, in realtà autentiche case di prostituzione di giovani donne, italiane e straniere.

Tra i 12 arrestati dai carabinieri della compagnia di Mondragone c’era Picone, ritenuto frequentatore della casa squillo e accusato di corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, in quanto avrebbe omesso di segnalare le illiceità riscontrate nel corso delle sue visite nella villetta.

Durante l’udienza, il vigile urbano ha presentato una memoria difensiva, dichiarando di essersi interessato alla villetta di via Carmignola solo in seguito alle richieste pervenutegli da diversi residenti della zona, in particolare dalla sorella di sua moglie, i quali gli avevano ripetutamente chiesto di accertare chi fossero i nuovi abitanti di quella casa, di proprietà di un 57enne di Gricignano.

Articoli correlati

Prostituzione, scoperta “casa squillo” a Carinaro: arrestato vigile urbano di Redazione del 24/01/2014

Casa squillo, Masi su arresto vigile urbano: “Spero sia un equivoco” di Nicola Rosselli del 25/01/2014

Casa squillo, i carinaresi: “Non siamo un paese a luci rosse” di Nicola Rosselli del 27/01/2014

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Francavilla Fontana, rapina un uomo e poi un bar: arrestato https://t.co/RIBcY8Ifc5

Napoli, fucile e bombe a mano nascosti in solaio al Rione Traiano https://t.co/STl7o6zuYW

Campania - Obiettivo "Zero Epatite C": web serie con medici e pazienti (18.10.18) https://t.co/IwSXZbfmcH

Napoletani scomparsi in Messico, i parenti occupano i binari della stazione - https://t.co/faZF0ai8xR

Condividi con un amico