Campania

Napoli, “No al dissesto”: De Magistris ad assemblea Idv

 Napoli. “La norma sul dissesto dei Comuni è una vergogna: non punisce coloro che hanno provocato i danni, ma gli amministratori che arrivano dopo per risolvere i problemi e uscire dalla crisi e, soprattutto, penalizza i cittadini”.

Lo ha dichiarato Ignazio Messina, segretario nazionale di Italia dei Valori, nel corso della manifestazione “No al dissesto” promossa da Idv e alla quale ha partecipato il sindaco Luigi de Magistris. Messina dichiara: “Un’amministrazione va al dissesto perchè i precedenti amministratori hanno creato le condizioni del crac finanziario. Chi amministra male, provocando danni contabili, va punito civilmente, penalmente e amministrativamente, ma chi arriva dopo e dovrebbe rimettere in moto le cose non può essere penalizzato da una norma demenziale. Le spese le fanno sempre i cittadini che si ritrovano con le tasse aumentate al massimo.

“Sulla situazione di Napoli – ha aggiunto Messina – si deve capire se da quando si è insediata la nuova amministrazione, le condizioni economiche del Comune sono migliorate o peggiorate. Se sono peggiorate, evidentemente vanno individuate le responsabilità. Se sono migliorate, perchè si stanno operando tagli agli sprechi e si sta lavorando per migliorare la qualità dei servizi ai cittadini, allora l´amministrazione deve essere messa nelle condizioni di continuare a lavorare nell´interesse della comunità”.

“Bene ha fatto – ha sottolineato il leader dell’Idv – il sindaco Luigi de Magistris a impugnare la procedura sul dissesto. La conferma della decisione della Corte dei Conti creerebbe un ulteriore disastro sociale. Per dare un´occasione di rilancio dobbiamo mobilitare le coscienze indifferenti. La posta in gioco è altissima e Napoli ha il diritto di poter continuare ad andare avanti”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Sant'Arpino, "Libera Mente" incontra i cittadini e raccoglie le loro istanze - https://t.co/zfduZefsZ9

Migranti "scaricati" al confine. Salvini: "Vergogna internazionale". La Francia: "Non lo faremo più" - https://t.co/3bVem0mHtU

Pompei, scoperta nuova iscrizione: l'eruzione a ottobre e non ad agosto - https://t.co/em7JOKvebA

Tap, il ministro Lezzi: "Troppo costoso fermarlo". Comitato: "Eletti M5S si dimettano" - https://t.co/cqu0GBJOyv

Condividi con un amico