Napoli Prov.

Duplice omicidio in centro estetico, una delle vittime uccisa per sbaglio

 Napoli. Una delle scene più famose del film “Gomorra” è la strage all’interno di un solarium. E’ quella che ha richiamato alla mente l’ennesimo agguato compiuto nel Napoletano, ad Arzano, in via Luigi Rocco, dove mercoledì sera due uomini sono stati uccisi a colpi d’arma da fuoco mentre si trovavano in un centro estetico.

Le vittime sono Ciro Casone e Vincenzo Ferrante. L’esecuzione è avvenuta in una manciata di secondi. Poi i sicari si sono dileguati. Sul posto i carabinieri della compagnia di Casoria e del gruppo di Castello di Cisterna.

Secondo gi inquirentiVincenzo Ferrante, 30 anni, sarebbe stato coinvolto per sbaglio nell’esecuzione. Non è chiaro ancora se sia stato confuso con un guardaspalle del vero bersaglio, Ciro Casone, o se si sia trovato per caso lungo la traiettoria dei proiettili.

Non si esclude che l’agguato possa essere legato alla catena di morti bruciati all’interno di autovetture di queste ultime settimane nella zona a nord di Napoli: due uomini uccisi e dati alle fiamme alla periferia di Caivano, un altro cadavere carbonizzato trovato a Grumo Nevano e ancora prima un’altra vittima tra Giugliano e Varcaturo.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico