Orta di Atella

Pip, bonifica della zona su cui sorgerà “Atella Moda”

 Orta di Atella. Sarà bonificata la settimana prossima l’area dell’Insediamento Pip Ambito 22 del distretto industriale di Orta di Atella.

Nella giornata di mercoledì c’è stato un ultimo decisivo summit da parte dell’assessore all’Ambiente, Alfonso Di Giorgio, coadiuvato dal comandante della polizia municipale, Salvatore Gradinetta, dal responsabile settore Ambiente dell’Ente, ingegner Domenico Raimo, e dai rappresentanti del consorzio “Atella Moda”. L’area, che presto ospiterà otto aziende consorziate del comparto manifatturiero, era divenuta ricettacolo di rifiuti: la speranza è che dopo le operazioni di pulizia il sito sia rispettato dai cittadini, che dovranno dimostrare un alto senso civico.

“Una volta effettuata la bonifica del sito e il ripristino dello stato dei luoghi – ha detto il sindaco Angelo Brancaccio – il nostro compito sarà quello di prevenire qualsiasi forma di disagio su quella area che diventerà il simbolo della rinascita della Città. A tal proposito, dal 15 gennaio scorso, abbiamo istituito, in via sperimentale e grazie ad un’azienda specializzata, un servizio trimestrale di sorveglianza notturna che ci permetterà di monitorare l’area nel migliore dei modi”.

E ancora: a bonifica ultimata, l’area sarà recintata e consegnata al consorzio della moda che presto realizzerà un investimento, del valore di circa 12 milioni di euro, con otto nuovi opifici industriali che puntano a costituire un beneficio per la crescita economica ed occupazionale dell’area atellana. Previsti, infatti, 300 nuovi occupati, in controtendenza rispetto ad un trend di crisi industriale ed occupazionale e senza l’intervento di contributi pubblici.

Un’occasione ghiotta che, se da un lato mira al recupero dell’area, dall’altro lato punta a offrire un esempio e un nuovo modello di sviluppo economico, in modo da rendere Orta fonte sempre maggiore di appeal ed investimenti.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Lampedusa, migrante morto dopo naufragio: arrestati due scafisti - https://t.co/cg0PIYEd6c

Marano, sequestrata villa a prestanome del clan Polverino - https://t.co/2QEKgPchcq

Campania, pressioni su nomina Asl: condannato Paolo Romano, ex presidente Consiglio Regionale - https://t.co/eMMMsoYqCs

Castel Volturno, approvati finanziamenti per riqualificazione strade comunali - https://t.co/31xb3QbseP

Condividi con un amico