Gricignano

Rifiuti, perso contributo di 58mila euro. L’opposizione bacchetta Lucariello

 Gricignano. Il Comune perde un contributo di 58mila euro, da partedella Provincia di Caserta, finalizzato alla riduzione della produzione dei rifiuti e all’incremento della raccolta differenziata.

E l’opposizione punta il dito contro il primo cittadino e, in particolare, il consigliere delegato all’Ambiente, Antonio Lucariello. Il motivo, sottolineano in una nota congiunta i consiglieri Vincenzo Santagata e Vittorio Lettieri ei circoli di Udc e VII Miglio, è “imbarazzante”, ossia che “manca di firma del legale rappresentante del Comune, il sindaco, il quale, preso dagli innumerevoli impegni che lo assillano, non ha avuto tempo per apporre, appunto,una firma!”.

A questo punto, i consiglieri e i rappresentanti dei due circoli si chiedono: “Il delegato all’ambiente, che all’atto dell’approvazione del progetto da parte della giunta comunale pubblicizzò l’evento come se il Comune avesse già ricevuto il finanziamento, dov’era? Dove sta? Esiste? Probabilmente non è neanche a conoscenza della perdita del contributo! Forse detiene la delega solo sulla carta? Nooo…”.

Poi l’opposizione incalza: “In un seduta del Consiglio comunale, Lucariello, intervenendo giusto per farsi notare, affermava che il Comune fa richieste di finanziamenti di progetti e poi è normale che gli stessi non vengano finanziati. Secondo Lucariello, quindi, il Comune di Gricignano fa richieste di finanziamenti per poi non ottenerli! Ma è normale fare affermazioni del genere? La verità è che ancora una volta viene fuori la grande superficialità con la quale si amministra!”.

Ma non è tutto. Altre accuse vengono lanciate sulla mancata apertura, nonostante i numerosi annunci, dell’isola ecologica di via Boscariello. “Ad oggi – scrive l’opposizione – quel centro risulta essere semplicemente un ricovero sia dei mezzi della ditta che svolge il servizio di raccolta, sia di ingombranti vari che non si capisce come arrivino nel sito”.

E qui un’altra stoccata a Lucariello: “E’ risaputo, ormai, che il consigliere con delega all’Ambiente scalpita per poter fare il ‘salto di qualità’, ricoprendo la carica di assessore, sicuramente per ottenere una ‘gratificazione’ non politica. Ma tali avvenimenti fanno emergere la totale incapacità e superficialità del consigliere Lucariello. Ragion per cui dovremmo quantomeno chiedere le dimissioni del delegato all’ambiente, ma non lo facciamo: non serve a niente!”. “Saranno i cittadini a decidere! – concludono dall’opposizione – Per il momento a rimetterci è l’intera cittadinanza”.

Nella foto, da sin. Lettieri, Giacomo Di Ronza (Udc) e Santagata

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Castel Volturno, picchiata e costretta a prostituirsi: arrestato ex convivente - https://t.co/zvmBvSYDvi

Molise, spacciavano droga nel carcere di Larino: 7 arresti - https://t.co/0oxKiDHrpW

Palermo, imprenditore antimafia pestato mentre tranquillizza ragazza: caccia all'aggressore - https://t.co/coR9LqERUg

Canicattì, evade dai domiciliari e rapina tabaccheria: arrestato - https://t.co/VIlYqY9ZZa

Condividi con un amico