Caserta

Le edicole votive di Caserta, presentazione alla Biblioteca Diocesana

 Caserta. L’Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Pietro” di Caserta, per martedì 21 gennaio, alle ore 18, nella Sala Conferenze della Biblioteca Diocesana, ha organizzato la presentazione del libro “Le Edicole Votive di Caserta – Viaggio tra le edicole votive di Caserta e dei suoi Casali tra storia, curiosità e aneddoti” del preside Lorenzo Di Donato.

Dopo i saluti del sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, e del vicario della Curia Vescovile casertana, monsignor Antonio Pasquariello, oltre l’autore interverranno Flavio Quarantotto, direttore LettereArtiScienze, e Marcello Natale, vicepreside Liceo “Giannone”.

A moderare, il sacerdote Nicola Lombardi, direttore Issr “San Pietro”. Durante la presentazione del libro, i musicisti Emilio Di Donato, chitarra, e Antonietta Viglione, voce, riprodurranno alcuni canti religiosi popolari, con lo scopo di portare i partecipanti ad immedesimarsi in periodi nei quali la popolazione casertana esprimeva una religiosità molto avvertita rispetto ai nostri giorni.

Il termine “Edicola” deriva dal diminutivo del latino “aedes” che significa “tempio” (“aedicula” sta per “tempietto”), ed è infatti una struttura architettonica, generalmente di piccole dimensioni, che riproduce la forma della facciata di un tempio e ospita la raffigurazione di una immagine sacra o di una statua di una divinità.

Lo scopo della realizzazione di strutture del genere era quello della protezione dell’oggetto collocato all’interno, molte volte per una grazia ricevuta o da ricevere, ed attesta quel rapporto di familiarità che il fedele creava con i propri riferimenti religiosi. Sono aspetti culturali che pochi conoscono, ma di cui Caserta è ricchissima e questo libro ne dimostra l’esistenza e il fascino.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Frattamaggiore, la truffa del "pellet fantasma" da 2 milioni di euro - https://t.co/U5wWXwvoZN

"Le radici cristiane della nostra terra": incontro a Frattaminore con Gianfranco Amato - https://t.co/kJEamWJK8g

Mafia, colpo al clan di Giarre: affiliati tatuati con un "bacio" - https://t.co/hSlixSWGIp

Porto Recanati, spaccio di droga: arrestati 3 pachistani - https://t.co/74Bv8AQja6

Condividi con un amico