Caserta

Innovazione tecnologica, presentato il progetto “Copernico”

 Caserta. Martedì mattina, nella sala giunta della Provincia di viale Lamberti, nell’area ex Saint Gobain, è stato ufficialmente presentato il portafoglio dei servizi di e-government a disposizione dei Comuni aderenti al progetto “Copernico”, …

… che ha come obiettivi quello di realizzare un portale di servizi (servizi online ai cittadini e alle imprese), con l’integrazione dei processi interni dell’Ente, di attuare un efficace intervento di organizzazione dei servizi comunali territoriali (servizi cimiteriali e web Gis/Sit) e di salvaguardare il patrimonio informativo dei Comuni, integrando i servizi ed i sistemi già in uso.

Il lavoro è stato coordinato dal consorzio Cst Terra di Lavoro, che vede riuniti oltre 40 Comuni sotto la direzione della Provincia. Alla riunione, svoltasi alla presenza del presidente della Provincia, Domenico Zinzi, e del presidente del consorzio Cst, Antonello Acconcia, hanno partecipato i sindaci e i rappresentanti dei Comuni coinvolti nel progetto, incontratisi per concordare e condividere le future linee di sviluppo e gestione dell’attività consortile.

Uno dei principali obiettivi del progetto “Copernico” è la realizzazione e la gestione di siti e portali web accessibili e gestibili in autonomia da parte dei Comuni. Attraverso il lavoro del consorzio Cst già numerosi Comuni della provincia di Caserta sono stati dotati di un portale web istituzionale e completo in tutte le sue sezioni, in osservanza alle recenti normative sulla trasparenza nella pubblica amministrazione.

Numerosi i benefici per i cittadini e le imprese: sarà possibile, infatti, fruire online dei principali servizi comunali e attivare i processi di e-government attraverso un unico punto di accesso grazie al ruolo del consorzio Cst. Cittadini, imprese e pubblica amministrazione potranno cooperare più facilmente tra loro. Ogni Comune, poi, sarà in grado di erogare ai propri cittadini e alle imprese servizi online, senza che il soggetto debba recarsi necessariamente presso l’ente.

All’atto dell’adesione al progetto “Copernico”, inoltre, sarà garantita la formazione e l’assistenza al personale dei Comuni. Tra i servizi forniti ai Comuni figurano: anagrafe e certificazioni (autocertificazioni, richiesta certificato, cambio residenza), tecnico-urbanistici (Dia/Scia, concessioni edilizie, autorizzazioni edilizie, certificati destinazione d’uso, comunicazioni fine lavoro), gestione cimiteriale (rappresentazione grafica, anagrafiche, prenotazione, lampade votive, manutenzione, assegnazione e occupazione), servizi territoriali web Gis/Sit (anagrafe e catasto immobiliare, fascicolo del fabbricato, procedimenti tecnico-amministrativi, visualizzazione cartografie digitali).

“Il progetto Copernico – ha spiegato il presidente Zinzi – arriva a conclusione di un ottimo lavoro svolto dal consorzio Cst e dalla Provincia e fornisce ai Comuni strumenti innovativi che contribuiscono a semplificare i procedimenti burocratici e ad uniformare le modalità operative dei diversi enti. Invito i Comuni che non hanno ancora aderito a farlo in tempi rapidi per cogliere questa opportunità di innovazione nella pubblica amministrazione, che consente ai cittadini di Terra di Lavoro di accedere a servizi di grande importanza e qualità riducendo notevolmente i tempi di attesa nell’erogazione degli stessi”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Frattamaggiore, la truffa del "pellet fantasma" da 2 milioni di euro - https://t.co/U5wWXwvoZN

"Le radici cristiane della nostra terra": incontro a Frattaminore con Gianfranco Amato - https://t.co/kJEamWJK8g

Mafia, colpo al clan di Giarre: affiliati tatuati con un "bacio" - https://t.co/hSlixSWGIp

Porto Recanati, spaccio di droga: arrestati 3 pachistani - https://t.co/74Bv8AQja6

Condividi con un amico