Campania

Jeanseria cinese clandestina sequestrata nel Casertano

 Caserta. Un opificio tessile clandestino gestito da cinesi è stato sequestrato la scorsa notte, a San Tammaro, in località Melaio, dai carabinieri della stazione di Santa Maria Capua Vetere, in collaborazione con personale dell’Asl di Caserta.

Deferiti, in stato di libertà, otto cinesi per occupazione di lavoratori irregolari, clandestini e per immigrazione clandestina, tra cui il gestore dell’opificio, e sequestrato il laboratorio di circa 300 metri quadrati. Al loro arrivo i militari li hanno sorpresi mentre erano intenti a confezionare pantaloni in tessuto jeans.

L’attività era esercitata in totale difformità alla vigente normativa sulla sicurezza ed igiene sui luoghi di lavoro. All’interno erano presenti 11 postazioni di lavoro complete di macchinari ed utensili vari per la realizzazione di capi di abbigliamento, in particolare di jeans di varie marche. Rinvenuti e sequestrati 3mila capi di abbigliamento. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a verificare il coinvolgimento di eventuali altri soggetti interessati alla gestione dell’attività.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Casapesenna, De Luca inaugura centro servizi dell'area Pip - https://t.co/gn463FNtRp

Santa Maria Capua Vetere, campione di arti marziali assolto da reato di rapina - https://t.co/Eef4eYfZcD

Aversa, crisi mercatini natalizi: la Lega chiede ubicazione più consona - https://t.co/Rq1YkNVXXS

Marcianise, "I mestieri dello Spettacolo": incontro con Lello Marangio - https://t.co/FW8Jj8MTiI

Condividi con un amico