Sant’Arpino

S.Arpino, “matata” la capolista. Sabato il derby

 SANT’ARPINO. La Asd Città di Sant’Arpino Calcio dedica la vittoria ai giocatori Peppe e Gennaro Vergara.

La società, lo staff tecnico e la squadra partecipano al grande dolore che ha colpito i due calciatori per la recente scomparsa del caro papà. Ci voleva il miglio Sant’Arpino della stagione per stanare la capolista del torneo. Gli atellani con una condotta esemplare matano Casagiove nei primi quarantacinque minuti di gioco. Il ruggito del Sant’Arpino annichilisce il quotato avversario sin dalle primissime battute della gara. Infatti, i padroni di casa partono in quarta e trova subito il vantaggio all’undicesimo con un preciso pallonetto di Castiello.

Gli ospiti sotto di un gol non rimangono a guardare, la capolista è squadra di rango e, al 22′ sfiorano il palo con una bella azione personale di Monaco, il quale, si libera bene in area, ma il sinistro sorvola la traversa. I ragazzi di Cottuno con il trio delle meraviglie in attacco trovano il raddoppio con Angelino al 39′. Francese se ne va sell out destro, cross su secondo palo per Fiorillo, il quale, appoggia per Angelino che di sinistro insacca, 2-0. Nella ripresa la capolista scende in campo con piglio più rabbioso.

Al 65′ il Casagiove accorcia su calcio di rigore, dagli undici metri, Izzo fa 2-1. Passano due minuti prima Castiello e sulla respinta del portiere Francese, i locali, sfiorano il punto del 3-1. Il finale di match è bellissimo. All’83′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo il difensore centrale dell’Hermes spintosi in avanti di testa sfiora il palo, sul capovolgimento di fronte, Abdulai dalla destra pesca Francese in area la conclusione a botta sicura è respinta in angolo da uno splendido guizzo del portiere. Il Casagiove attacca, ma il Sant’Arpino sempre ordinato non si scompone più di tanto conducendo in porto una vittoria meritata quanto preziosa.

Il commento post gara del condottiero del Sant’Arpino il tecnico Lello Cottuno: “Sapevo di affrontare un avversario temibile, in ogni caso, ritengo la vittoria meritata figlia di duri sacrifici e dalla tantissima abnegazione e disponibilità del gruppo. Nel calcio cosi come nella vita e soprattutto in queste categorie nessuno ti regala nulla. Siamo un gruppo molto giovane sotto l’aspetto dell’esperienza dobbiamo crescere ancora tanto, con tutto ciò, sono molto soddisfatto di come la squadra sta rispondendo alle mie sollecitazioni in settimana e poi in partita. Nel prossimo impegno di campionato saremo impegnati nel derbyssimo tra formazioni atellane. Non sarà un’impresa facile riuscire conquistare punti contro un’ottima squadra come la Real Ortese, tuttavia, i miei ragazzi scenderanno in campo con il solito spirito di fare bene”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico