Orta di Atella

Note di solidarietà alla “Stanzione”

 Orta di Atella. Il Natale della scuola “Stanzione” di Orta di Atella anche quest’anno, dietro la guida della dirigenteArcangela Del Prete, si tinge di musica e solidarietà.

Una serie di iniziative a scopo benefico, promosse dalla stessa Dirigente, ha permesso ad alunni, docenti e genitori, di vivere momenti di gioia e condivisione esprimendo in azioni concrete lo spirito natalizio. Si parte con il concorso Telethon al quale hanno partecipato gli alunni delle classi III coordinati dalla professoressa Adele Magliulo con un elaborato sul tema:” Telethon… la speranza di un futuro migliore”. La giuria ha riconosciuto come migliore elaborato quello dell’alunna Margherita Puglia della classe III F che ha ricevuto la medaglia di Telethon, mentre alla scuola è stata consegnata la coppa di premiazione.

Giovedì 19 dicembre, è stata la giornata delle strenne natalizie. Grazie alla mobilitazione dei genitori da parte della Dirigente, a partire dai membri del Consiglio d’Istituto, mediante la vendita di biglietti della fortuna, a donazioni spontanee, alla partecipazione di sponsor e anche grazie al contributo dell’associazione Onlus “Oltre” rappresentata dalla dott.ssa Tania Brancaccio, sono stati raccolti talmente tanti prodotti alimentari da ingombrare l’ufficio di Dirigenza. Con gli stessi, sono stati realizzati circa una trentina di cesti natalizi consegnati direttamente dalla Dirigente alle famiglie degli alunni che versano in situazione di grave difficoltà economica; altri pacchi di alimenti sono stati inviati ai Francescani del Santuario di San Salvatore ad Horta.

Nello stesso giorno, Babbo Natale, nella sede scolastica, ha consegnato regali e dolci agli alunni, acquistati mediante una volontaria autotassazione dei docenti. Importanti per la raccolta di fondi da destinare in beneficenza, sono anche le sempre apprezzate manifestazioni musicali che vedono protagonisti gli alunni delle sezioni a strumento musicale.

Mercoledì 18 dicembre, questi alunni preparati dai professori Fulvio Luigi Cusano, percussioni, Dario Giordano, chitarra, Stefania Rettore, Flauto, Franca Volpicelli, pianoforte, diretti dalmaestro Dario Giordano, nella gremita chiesa di San Massimo di Orta di Atella, si sono esibiti eseguendo brani del repertorio classico e della tradizione natalizia riarrangiati dallo stesso maestro Giordano. Lo stesso spettacolo sarà replicato domenica 22 dicembre, alle ore 11.30, al Citylife di Caserta. Ancora musica e solidarietà saranno al centro della serata organizzata nel Santuario di San Salvatore da Horta, durante la quale gli alunni della Stanzione si esibiranno assieme agli allievi dell’Accademia Musicale Atellana del M. Dario Giordano e dell’Accademia Musicale Real MUsic della M. Franca Volpicelli. Sono previsti ospiti famosi e bellissime sorprese.

“E’ importante – ha dichiarato la Dirigente Arcangela Del Prete – far emergere gli antichi valori del Natale, il cui significato più profondo è stato da troppo tempo svilito dai dominanti messaggi di carattere meramente consumistico. Dobbiamo operare in questa direzione soprattutto per i nostri alunni, affinché tanti discorsi sullo Spirito Natalizio non restassero soltanto parole vuote e senza alcun legame con le loro esperienze di vita. Ecco perché, nei giorni che hanno preceduto le festività natalizie, ho lavorato affinché ci impegnassimo tutti insieme, docenti, alunni, genitori e l’intero personale, per l’annullamento di atteggiamenti egoistici e di indifferenza nei confronti dei più sfortunati e dei più deboli. Ho voluto che si operasse concretamente, nel modo più visibile possibile, attraverso la più ampia condivisone e il coinvolgimento diretto degli alunni, per dimostrare loro che l’essenza della gioia del Natale non va ricercata nello scambio dei regali o nel panettone, ma soprattutto nel vivere in prima persona esperienze profonde e vere di solidarietà, di amore e di comunione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico