Esteri

Mandela, i funerali il 15 dicembre

 Da Soweto a Mosca, da Oslo a Washington, tutto il mondo ha reso omaggio commosso a Nelson Mandela, l’ex presidente sudafricano morto la sera di giovedì 5 dicembre all’età di 95 anni.

Il Sudafrica si prepara a salutarlo con più di 10 giorni di cerimonie e commemorazioni, prima dei funerali di Stato che si svolgeranno il 15 dicembre. Dasabato 7 dicembre, le sedi diplomatiche sudafricane apriranno i libri delle condoglianze e terranno le bandiere a mezz’asta. Uno dei primi rituali per “Madiba”, dopo il trasferimento del corpo all’obitorio, sarà celebrato dai capi tribali africani che si riuniranno per la tradizionale cerimonia della “chiusura degli occhi”, destinata a facilitare il “passaggio nell’aldilà”.

Gli eventi pubblici cominceranno ufficialmente nel sesto giorno dalla morte, mercoledì, quando la salma sarà trasferita nella sede del governo sudafricano, dove resterà esposta per tre giorni. Il 14 dicembre, un aereo militare trasporterà la salma di ‘Madiba’ da Pretoria a Mthata, nel sud, la città principale della provincia sudafricana di Eastern Cape. Da lì sarà portato nella città natale di Qunu, dove si svolgeranno i funerali di Stato alla presenza di Capi di Stato da tutto il mondo e di una folla che si annuncia oceanica. Mandela sarà sepolto in un’area cimiteriale creata appositamente per lui, circondata da rocce, piante resistenti e dalle Aloe color arancio, simbolo del suo spirito indomito.

Nel ricordo di Madiba si uniscono voci da tutto il mondo, da Obama al Dalai Lama, dalla Regina Elisabetta a Putin. “Non posso immaginare la mia vita senza l’esempio di Nelson Mandela”, ha detto il presidente degli Stati Uniti.

Papa Francesco ha inviato un telegramma invitando a prendere esempio da Mandela: “La giustizia e il bene comune nelle aspirazioni politiche”. Napolitano ha scritto a Zuma: “Ha dimostrato che un mondo più equo è possibile”.

Dall’Italia polemiche per le parole del consigliere leghista Vartolo su Facebook, poi espulso da Flavio Tosi: “Il terrorista Mandela, belva assetata di sangue bianco trasformato in eroe si troverà di fronte alla gente che ha fatto ammazzare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico