Esteri

La tempesta Xaver flagella il Nord Europa: morti e numerosi danni

 COPENAGHEN. La maxi tempesta Xaver che sta colpendo da giovedì il nord Europa ha ucciso quattro persone, portando il bilancio dei morti complessivo a nove.

Tre le vittime in Polonia, colpite da un albero sradicato dal vento e che si è schiantato contro un’auto. Una quarta persona è rimasta ferita. Analogamente la caduta di un albergo ha ucciso un uomo anche in Svezia. In Polonia quasi 400mila case sono rimaste senza elettricità, 50mila in Svezia. In Danimarca è morta una donna di 72 anni: il veicolo su cui viaggiava si é capovolto a Lemvig, nel nord-ovest del Paese.

Intanto, ricomincia a circolare qualche treno dopo una paralisi di diverse ore. Ha riaperto anche l’aeroporto internazionale di Copenaghen, chiuso giovedì come gli altri scali del Paese. Ancora bloccato il traffico ferroviario, fatta eccezione per il collegamento tra Copenaghen e Malmoe. Riaperti anche gli aeroporti di Malmoe e Goteborg, che però, come del resto lo scalo di Copenaghen, hanno ancora scarsa operatività con voli in ritardo di ore.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico