Aversa

Nuovo caso di meningite: bimbo trasferito al “Cotugno”

 Aversa. Nuovo caso di meningite, questa volta solo in transito, per l’ospedale «San Giuseppe Moscati» di Aversa.

Nella mattinata di ieri, i genitori hanno accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale normanno la loro figlia di 12 anni che accusava febbre alta da tre giorni. I sanitari dell’ospedale hanno diagnosticato per la ragazzina, residente a Castel Volturno, la meningite. Dopo aver prestato le prime cure, i medici del «Moscati» hanno disposto il trasferimento della bambina presso l’ospedale napoletano specializzato in malattie infettive «Cotugno», dove è stata ricoverata in gravi condizioni.

Dal nosocomio napoletano si attendono notizie ufficiali sull’esito degli esami, ma sembrerebbero non esserci dubbi sulle cause della febbre alta che la piccola ha sofferto per diversi giorni. E’ questo il secondo caso di meningite che si registra presso l’ospedale aversano.

Come si ricorderà, infatti, in precedenza, esattamente due settimane fa,, ad essere ricoverato, un neonato di appena tre mesi, residente al rione Bagno, una zona a cavallo tra Aversa e Cesa. In quella occasione, il piccolo morì il giorno successivo, dopo che le sue condizioni si erano aggravate nella notte. I risultati della emocoltura diede, poi, esito positivo per infezione da meningococco di tipo B. Quasi contemporaneamente, un altro neonato, sempre di Cesa, fu ricoverato al «Moscati», ma per lui solo tanto spavento e nessuna conseguenza. Si trattava solo di una brutta febbre. I sanitari aversani stanno attendendo le notizie dall’ospedale napoletano dove la dodicenne è stata ricoverata anche per attivare la profilassi prevista per questi casi, così come già avvenuto due settimane fa per lo sfortunato neonato che morì il giorno dopo il ricovero.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico