Italia

Protesta anti-burqa: chiesto un mese di arresto per la Santanchè

 MILANO. Per Daniela
Santanchè
la richiesta formulata dal pubblico ministero è di un mese di
arresto e di una multa di 100 euro.

A Milano la pitonessa è imputata per aver
organizzato una manifestazione contro l’uso del burqa senza aver chiesto
l’autorizzazione alla Questura. La sentenza arriverà il prossimo 2 dicembre.

Era
il 20 settembre 2009: la deputata di Forza Italia aveva deciso di manifestare
davanti al Teatro Ciak, a Milano, dove la comunità islamica stava celebrando la
fine del Ramadan.

Protestava contro l’utilizzo delniqab, il velo
integrale,da parte delledonne musulmane chiedendoil rispetto
della legge 152 del 1975 che vieta di nascondere il volto: “Non ce l’ho con
queste povere donne – aveva detto Daniela Santanchè – ma con chi le manda e le
soggioga. Il burqa per loro è un’umiliazione”.

All’improvviso un uomo le
si era scagliato contro, colpendola e insultandola. Secondo alcuni esponenti
del mondo islamico milanese, invece,fu la Santanchè a strappare il velo
ad alcune donne e lanciarsi a terra.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico