Gricignano

Pd, la dirigenza: “Lettieri ha ‘occupato’ il nostro circolo”

 GRICIGNANO. All’indomani delle dichiarazioni del consigliere di opposizione Vittorio Lettieri, che, dopo aver conquistato, con il suo gruppo, la maggioranza dei tesserati nel circolo del Partito Democratico di Gricignano, arriva la replica dell’attuale dirigenza cittadina che non ci sta alle accuse di “fallimento”e all’ipotesi che il Pd vada in opposizione sul profilo politico-amministrativo.

Riceviamo e pubblichiamo:

Il gruppo dirigente del Pd di Gricignanoin questo momento non nutre né amarezza e né dolcezza ma porta sulle spalle unicamente il ruolo di forte responsabilità nell’aver ben rappresentato la propria parte politica senza nascondigli, senza ambiguità e con una posizione, chiara costante e coerente fuori e dentro il partito.

Tale valore non si può dire che sia stato manifestato da chi ha sempre inteso il partito come qualcosa di astratto, senza idea, progetti e indirizzo politico, imperniato soltanto su una logica personalistica. Infatti, tutti hanno potuto osservare domenica scorsa 10 novembre, l’indecoroso spettacolo in cui si vede la politica diventare mero prodotto di consumo, visto che numerose persone mai conosciute e mai intraviste in alcun contesto politico, hanno chiaramente manifestato l’unico intento-obiettivo di occupare il locale circolo del Partito Democratico, pretendendo di alterare, dalla sera alla mattina, linea politica, ruoli istituzionali e dirigenza attraverso colpi muscolari pericolosi.

Ci si domanda dove sta la politica in tali comportamenti? Oppure, sarebbe stato più giusto e razionale imboccare una strada diversa, rispettando regole e percorsi democratici, possibilmente condivisi? E’ chiaro che in questo caso i nostri interlocutori avrebbero dovuto modificare il loro Dna, passando da una concezione in cui la politica significa “comandare” a quella in cui l’impegno e il ruolo politico deve significare “governare” gli interessi dei cittadini per il bene comune.

Per quanto riguarda la paventata ipotesi secondo cui l’esito delle elezioni del segretario provinciale del 10 novembre scorso dovrebbe comportare chissà quali metamorfosi partitica e/o politico istituzionale, il gruppo dirigente ci tiene a precisare e puntualizza che si intendono mantenere fermamente gli attuali equilibri in campo e che ogni eventuale decisione o scelta verranno assunte nelle opportune sede politiche, ove certamente non si vede quanto possano contare posizioni unicamente personalistiche.

Infine, appare effimera l’esternazione fatta dal consigliere di opposizione Vittorio Lettieri, allorquando lui si qualifica di appartenere ai Giovani Democratici senza averlo mai dichiarato in Consiglio Comunale. Anzi, è risaputo fin dall’inizio che il consigliere comunale Attilio Guida fu eletto manifestamente in quota al circolo del Partito Democratico.

Dov’era lo stesso consigliere di opposizione al momento della discussione nel partito per la formazione delle liste per le elezioni amministrative del 28 e 29 ottobre 2012? Il gruppo dirigente rinnova gli auguri al nuovo segretario provinciale Raffaele Vitale, nonché ai due eletti nell’assemblea provinciale nella lista “Naturalmente Vitale”, che sicuramente ben sapranno rappresentare la nostra parte politica e gli interessi territoriali.

E auspichiamo, comunque, un rafforzamento del progetto politico del Partito Democratico ove, ogni adesione è importante e nessuna è indispensabile, sapendo che non si può pretendere di costruire un Partito a propria immagine e somiglianza, ma bisogna dimostrare una concezione partitica ove si vive, si opera e si prendono decisioni insieme nel rispetto delle regole e del bene comune.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico