Esteri

Shoah, il segretario Onu visita il campo di Auschwitz

 AUSCHWITZ. Il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, lunedì mattina ha visitato l’ex campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, in Polonia, per commemorare le vittime dello sterminio nazista.

Accompagnato dall’ex rabbino capo di Israele, Meir Lau, 87 anni, che da bambino sopravvisse a sua volta all’internamento nei campi nazisti, Ban ha attraversato i cancelli del campo, sormontati dalla famigerata scritta “Arbeit macht frei” (“Il lavoro rende liberi”), e deposto una corona di fiori ai piedi di un muro dove i nazisti fucilavano i loro prigionieri, soprattutto i membri della resistenza polacca.

Tra il 1940 e il 1945 oltre 1 milione di persone, in gran parte ebrei, morirono nelle camere a gas o per fame, malattia e lavoro ad Auschwitz e di Birkenau, nei campi costruiti dalla Germania nazista dopo l’occupazione della Polonia. Ban si è anche recato nella vicina Brzezinka, visitando il monumento alle vittime, e alla sinagoga Chevra Lomdei Mishnayot, l’unico edificio rimasto che testimonia la vivace vita ebraica prima della guerra, nella città di Oswiecim. Poi ha fatto tappa a Cracovia, prima di partire per Varsavia, dove martedì è in programma una conferenza Onu sul clima.

Il diplomatico sudcoreano è il secondo segretario delle Nazioni Unite, dopo l’egiziano Boutros BoutrosGhali nel 1995, a visitare il campo di Auschwitz.

foto Adriano Di Giuseppe for Pupia.tv

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico