Carinaro

Clamoroso: Mario Masi si dimette dalla carica di sindaco

 CARINARO. “Le vicende di questi ultimi giorni, legate ad un caso di evidente abusivismo edilizio commesso in pieno centro storico ed indirettamente riconducibile ad un assessore della mia maggioranza, mi inducono a ritenere che sono venute meno le condizioni per poter proseguire il tratto finale del mio mandato, improntato sempre su di una linea di trasparenza e di rispetto della legge”.

Così, in una nota ufficiale, Mario Masi rassegna le dimissioni dalla carica di sindaco di Carinaro. Una decisione che arriva come un fulmine a ciel sereno negli ambienti politici locali, a pochi mesi dall’avvio della campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale. L’abuso edilizio sarebbe stato, spiega Masi nella sua nota, “commesso con la piena responsabilità morale dall’assessore alla legalità e alla trasparenza (Marianna Dell’Aprovitola, ndr.) e rappresenta un pugno nello stomaco per l’intera amministrazione ed una grave violazione delle regole etiche poste a fondamento del nostro progetto politico”.

La vicenda rigurda il gazebo del “Caffè del Centro“, nuovo lounge bar realizzato in piazza Trieste, di cui è titolare la cognata dell’assessore Dell’Aprovitola. Gazebo che farebbe “cubatura” e quindi non sarebbe a norma.

“Queste dimissioni – spiega Masi – sono non solo il segno della mia inevitabile reazione ad un caso di manifesta violazione delle regole, ma anche il mio forte contributo per la costruzione del nuovo edificio del governo della città per i prossimi anni che, a mio parere, dovrà avere, come elementi fondanti, il rispetto delle regole e quello del rinnovamento della classe politica cittadina”.

Il sindaco, per legge, ha venti giorni di tempo per ritirare le dimissioni, ma sembra che non abbia intenzione di farlo. Ciò si evince dal fatto che parla già di commissariamento del Comune da parte della Prefettura: “La venuta del commissario, conseguente alle mie dimissioni, servirà ad assicurare condizioni di parità per tutte le forze politiche che intenderanno partecipare alla prossima tornata elettorale. Ringrazio i consiglieri, gli assessori, la segretaria comunale, i dirigenti, gli impiegati, i lavoratori socialmente utili ed in particolare quelli dell’ufficio di segreteria del sindaco, per tutta la collaborazione che hanno inteso dare durante gli anni di mandato, peraltro difficili e complessi, durante i quali mi sono sforzato per migliorare il nostro paese”.

“A tutti i cittadini – conclude Masi – ai quali avrei voluto dare tanto di più, giunga il mio personale ringraziamento e quello della mia famiglia, per avermi dato l’alto onore di essere stato per tanti anni il loro primo cittadino. Ad essi, quanto prima, presenterò il consuntivo politico-amministrativo dei miei circa dieci anni di mandato e riconfermerò la mia gratitudine per la fiducia che mi hanno accordato durante gli oltre quarant’ anni di mio impegno politico”.

Intanto, Dell’Aprovitola annuncia che a breve interverrà nella vicenda per chiarire quella che ritiene “un’assurda vicenda”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico