Campania

Tentano di rapinare una banca nel Casertano, arrestati

 SAN NICOLA LS. Due giovani napoletani, Salvatore Magri, 22 anni, e Mario Ricci, di 20, entrambi di Giugliano, sono stati arrestati dagli agenti della squadra volante di Caserta, per una rapina alla filiale della Banca di Puglia e Basilicata a San Nicola la Strada, in via Quasimodo.

Intorno alle 15 di martedì, dopo una segnalazione alla sala operativa della Questura, i poliziotti, guidati dal vicequestore Riccardo Di Vittorio, giungevano sul posto con due pattuglie, notando una persona all’esterno dell’istituto di credito che, alla loro vista, si dava a precipitosa fuga, scavalcando l’inferriata posteriore della banca che dà in una zona sterrata.

Mentre una pattuglia, lasciata l’auto di servizio, inseguiva a piedi l’uomo, gli altri agenti entravano nella filiale, al cui interno c’erano due uomini che, dopo un vano tentativo di resistenza, venivano bloccati e tratti in arresto, anche con l’ausilio dell’altro equipaggio della Volante che, nel frattempo, dopo aver perso di vista il fuggitivo, si era portato in aiuto dei colleghi entrati nella banca.

Venivano diramate le ricerche del terzo rapinatore, dileguatosi, cui concorrevano altre volanti della squadra mobile, sopraggiunte sul posto, senza però riuscire nell’intento. In sede di denuncia sporta dal direttore dell’Istituto di credito si apprendeva che gli arrestati, dopo essere entrati in banca, fingendo di essere armati avevano minacciato gli impiegati presenti per farsi consegnare il denaro contenuto nella cassaforte ma, essendo la stessa temporizzata, mentre aspettavano l’apertura del meccanismo, avevano rinchiuso i tre dipendenti all’interno del bagno, venendo poi colti in flagranza dalla polizia. Condotti in Questura, i due rapinatori venivano rinchiusi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico