Italia

Imu, il Pd fa retromarcia e ritira l’emendamento su prima rata

 ROMA. Il Pd fa
retromarcia sulla proposta di tassare le case ritenute di lusso.

I democratici
fanno, dunque ,dietrofront e rinunciano
all’emendamento della discordia, che aveva rinfocolato lo scontro con il Pdl,
proposto da tutti i membri democratici della Commissione Bilancio (tranne il
presidente Boccia). L’intenzione del Pd era di imporre la prima rata della
tassa sulla casa a quel dieci per cento di proprietari le cui abitazioni hanno
una rendita catastale superiore ai 750 euro.

“Abbiamo deciso di ritirare gli
emendamenti del partito democratico sulla prima rata dell’Imu. Abbiamo avuto
rassicurazioni dal governo”.

Lo ha annunciatoMaino Marchi, primo firmatario del provvedimento. Marchi ha
elencato le rassicurazioni avute: l’impegno del governo sulla cig, sulle misure
per rientrare sotto il 3% di deficit-pil e anche sulla service tax “che avrà
una rilevante componente patrimoniale di per sè progressiva”.

Il Pdl plaude di
fronte alla marcia indietro del Pd e, tramite la voce di Daniele Capezzone, rincara la dose: “Ora occorre vigilare affinchè,
nei prossimi giorni e settimane, sia confermata anche l’abolizione della
seconda rata”. Ma questa mattina il centrodestra aveva mantenuto viva la
polemica.

Maurizio
Gasparri
, in un’intervista a La7, ha lanciato una proposta al presidente
del Consiglio: “Perché Enrico Letta non assume direttamente la guida delle
politiche economiche? Ho votato la fiducia ma su Saccomanni francamente ero
scettico già prima e non ho cambiato idea. Poi se lui lo vuole tenere, se lo
tenesse, ma non gli faccia più decidere nulla”.

Per poi commentare, più tardi,
dopo la rinuncia all’emendamento: “Il partito delle tasse batte in ritirata
sconfitto. La proposta emendativa avanzata dal Pd era assurda e il centrodestra
non avrebbe mai potuto accettarla. Si proceda rispettando i patti”.

Nel
dibattito si era inserito con toni critici anche ilgruppo M5Salla
Camera: “Il Pd è scollato dalla realtà se ritiene di escludere le case di lusso
– hanno scritto in una nota congiunta i deputati pentastellati – Con la
proposta presentata è esente dall’Imu solo chi vive in una cantina”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico