Italia

Colpito da un cavo d’acciaio, pescatore muore in mare

 MANFREDONIA. Ha perso la vita un pescatore di Manfredonia al largo del golfo sipontino, tra Zapponeta e Margherita di Savoia, mentre era a lavoro su un motopeschereccio.

Giuseppe Troiano, 39 anni, è rimasto vittima di un incidente che ha pagato con la vita. Secondo una prima ricostruzione, sembra che l’uomo, mentre svolgeva le quotidiane manovre del mestiere, sia stato colpito da un cavo d’acciaio e sia caduto in mare, rimanendo intrappolato tra le reti che stava cercando di recuperare. Inutili i soccorsi della Capitaneria di Porto di Manfredonia e dei colleghi della vittima, sconvolti dall’accaduto.

Troiano apparteneva all’equipaggio del motopeschereccio “Vincenzo Padre” e si crede che la morte sia stata causata dal colpo subìto dal cavo, che probabilmente ha picchiato sul torace o sulla testa. Saranno le indagini dei carabinieri a chiarire le dinamiche dell’incidente.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico