Caserta

Oliviero: “Marchio di qualità, tutela e promozione per la nostra Terra”

 CASERTA. Si terrà venerdì 25 ottobre, all’Hotel Europa di Caserta, l’attesa presentazione delle linee guida del Marchio di qualità Sanitaria Ambientale, Agroalimentare e dell’Allevamento in Regione Campania, …

… in coerenza a quanto previsto all’interno della Legge Finanziaria 2013, su proposta del Capogruppo regionale del Pse, Gennaro Oliviero. Invitate e garantiscono la loro presenza le tre organizzazioni sindacali provinciali, Cgil, Cisl e Uil, le Associazioni di Categoria, Cia, Coldiretti, Uci, Confagricoltura, Legambiente, Anasb, Consorzio di Mozzarella di Bufala Campana. Assieme al capogruppo del Pse, Gennaro Oliviero, interverranno l’assessore regionale all’Ambiente, Giovanni Romano, l’assessore regionale all’Agricoltura, Daniela Nugnes, l’Istituto Zoopriflattico del Mezzogiorno, Antonio Limone, il Ceinge, Franco Salvatore, il direttore generale dell’Asl di Caserta, Paolo Menduni, la Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone.

Il capogruppo regionale del Pse, Gennaro Oliviero, commenta: “Un nuovo e decisivo passo in avanti, una vera e propria rivoluzione che dovrà coinvolgere le istituzioni per concorrere, insieme ai produttori e ai consumatori, verso una filiera di tracciabilità, di cogestione e di promozione delle nostre eccellenze e tipicità. Presenteremo il disciplinare coerente alla proposta collegata alla finanziaria del maggio scorso, tenendo conto dell’attuale emergenza sulla Terra dei Fuochi e sulle presunte contaminazioni degli alimenti prodotti sul territorio della nostra regione, siano essi di origine animale o vegetale. Le drammatiche vicende che ha vissuto la nostra Terra hanno fatto sì che negli ultimi mesi la vendita dei prodotti agroalimentari, di provenienza campana, siano a rischio di crollo, non solo in Campania ma anche sull’intero territorio nazionale ed all’estero, se pensiamo al nostro oro bianco, la Mozzarella di Bufala. Questa misura concreta consentirà alle aziende che producono alimenti e agli allevatori campani di migliorare le proprie performance relativamente agli standard, alla tracciabilità, alle vendite, favorendo la crescita competitiva del segmento produttivo agroalimentare in Campania, in Italia ed all’estero. D’altro canto, con il marchio di qualità sanitaria, la Regione Campania metterà in atto tutte le misure necessarie per garantire al consumatore finale la sicurezza alimentare, compresa la sicurezza psicologica nell’acquisto di prodotti che diano una certezza di trasparenza ed una garanzia del rispetto dei requisiti sanitari e merceologici desiderati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico