Aversa

Vittoria dei pendolari, in inverno nuove corse tra Aversa e Roma

 AVERSA. L’impegno del “Comitato Aversa Roma Pendolari (Carp)” alla fine è stato premiato. Dal 16 dicembre, con l’inizio dell’orario invernale del servizio, i sacrifici di chi deve raggiungere e tornare dalla capitale per motivi di lavoro saranno ridotti.

Grazie all’impegno dell’assessore regionale ai trasporti, Sergio Vetrella, al sostegno dell’amministrazione comunale guidata da Giuseppe Sagliocco e del vescovo della diocesi di Aversa, Angelo Spinillo, nell’assemblea tenuta dai membri del comitato nella serata di venerdì, nella sala convegni dell’Hotel del Sole di piazza Mazzini, che ha visto la partecipazione del vescovo Spinillo, del responsabile regionale programmazione, regolazione e controllo dei servizi mobilità, Dario Gentile, del consigliere comunale Rosario Capasso, in rappresentanza del sindaco di Aversa, e della portavoce del comitato, Augusta Fabozzi, è stato ufficializzato un primo risultato.

Con l’avvio dell’orario invernale sarà disponibile da Aversa un treno per Roma con partenza alle ore 5.30, mentre da Roma Termini per il rientro ad Aversa sarà disponibile un treno alle ore 19.30. Consentiranno ai pendolari di non doversi più sottoporre allo stress mattutino di una partenza alle ore 4.25, né a quello del ritorno di una partenza alle ore 20.50 che costringe a circa due ore di attesa in stazione. Insomma, il sacrificio ci sarà, ma più contenuto.

E le cose potrebbero migliorare ulteriormente se la direzione generale delle ferrovie e il Ministero delle infrastrutture e trasporti facessero proprie le richieste trasmesse dall’assessore per aderire ad ulteriori necessità segnalate dai pendolari relative alla possibilità di ripristinare il treno delle 13.39 da Roma Termini, soppresso e sostituito da un treno in partenza da Roma Tiburtina alle ore 13.13 estremamente difficile da utilizzare per i pendolari, e di ripristinare l’abbonamento unidirezionale che permetteva di viaggiare in andata con i regionali e al ritorno con l’intercity, pagando una integrazione, cosa che non solo renderebbe più agevole il viaggio ma ridurrebbe anche il costo abbonamento.

Infine, va segnalata la richiesta avanzata dall’amministrazione comunale di rendere sicura l’area parcheggio adiacente alla stazione che, malgrado la presenza di telecamere, è terreno d’azione indisturbata per vandali e ladruncoli.

Soddisfatta Augusta Fabozzi che, a nome del comitato, ringrazia tutti i rappresentanti istituzionali che hanno partecipato all’incontro sottolineando, in particolare, la sensibilità che sta dimostrando l’assessore Vetrella per i problemi dei pendolari, l’impegno dell’amministrazione comunale e l’interessamento del vescovo Spinillo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico