San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Allagamenti, i volontari sanfeliciani affrontano con successo l’emergenza

 SAN FELICE A C. Dopo un’immediata allerta, a seguito delle copiose piogge che avevano allagato San Felice a Cancello, i volontari di Misericordia e del Nucleo Comunale sono stati protagonisti di una notte all’insegna della prevenzione e del superamento dell’emergenza.

La sinergia, che ha visto tra i principali attori il primo cittadino Pasquale De Lucia, coadiuvato da vari consiglieri ed assessori comunali, i carabinieri e la polizia municipale, ha dato risultati rapidi ed eccellenti. Tra di loro c’era anche il consigliere Salvatore Migliore che con grande senso civico è rimasto tutta la notte presso la località Stagli della frazione Talanico.

“Erano le ore 00:30 e ci si trovava dinanzi a una situazione di assoluta emergenza, si è provveduto a ripristinare il passaggio da Talanico a San Michele, permettendo ad alcuni passanti rimasti intrappolati, di ritornare alle proprie case e rimuovendo in un secondo momento due alberi sradicatisi dal terreno”, ha raccontato il consigliere Migliore, che, insieme al membro dello staff Christian Magliulo e al capo squadra della Protezione Civile Salvatore Chianese, con enorme volontà e forza d’animo, è riuscito a far ritornare tutto in ordine nella frazione che tanto ama e per la quale si è sempre battuto nel corso della sua lunga carriera da consigliere comunale.

Si è anche provveduto a liberare il centro della frazione Cancello Scalo dall’enorme quantità di acqua piovana riversatasi in poco tempo sul nostro territorio e che ha causato particolari disagi in diverse zone della frazione dal sottopassaggio ferroviario fino a piazza Castra Marcelli.

“Scrivo per render noto alla cittadinanza tutta che la competenza, l’operatività e la continua presenza dei volontari di Protezione Civile, della Misericordia e del Nucleo Comunale – dichiara il referente per la Misericordia di San Felice a Cancello, Francesco Adriano De Stefano – è fuori discussione ed a breve l’intero nucleo sarà dotato di attrezzature adeguate a svolgere e migliorare le modalità di intervento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico