Maddaloni - Valle di Maddaloni

Cedole libri, Civitas: “Disagi per librai e genitori”

 MADDALONI. “Siamo costretti a non poter anticipare i libri delle cedole perché il comune non paga gli arretrati”.

Il presidente Cioffi ha raccolto l’appello di molti, tantissimi genitori che in questi giorni stanno avendo difficoltà nel ritiro dei testi scolastici per le scuole elementari. Dopo aver ascoltato le legittime lamentele delle famiglie maddalonesi e dopo aver raccolto anche i ragionevoli reclami dei librai per il mancato o parziale pagamento delle cedole degli scorsi anni scolastici, “è doveroso – spiega Alessandro Cioffi – denunciare l’accaduto per tutelare tutti coloro che si ritrovano a dover affrontare, tra le già tante difficoltà, anche questo problema ancor prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. In un clima di sperpero di soldi pubblici destinati alle innumerevoli quanto inutili consulenze tecniche e alle continue nomine del periodo dell’oro comunale, ci si chiede se non sia più indispensabile anche con il nostro dissesto finanziario provvedere alla tutela del diritto allo studio sancito dalla nostra Costituzione che va garantito a tutte le persone a prescindere dalla condizione economica, stanziando un fondo a tutela dello studio. Inevitabili e tristi saranno le conseguenze di questa incresciosa faccenda perché non tutte le famiglie possono anticipare i soldi per il ritiro dei libri e, quindi, si verificherà una discriminazione anche tra bambini della stessa classe. Ma la cosa non ci torna. Non è che il comune di Maddaloni risulta essere debitore della Regione Campania, e per questo ha comportato l’iscrizione della Città di Maddaloni in una sorta di lista nera dei Comuni campani che proprio per vicende del genere si vedono bloccare sistematicamente ogni tipo di pagamento da parte della Regione Campania che attua una sorta di ‘compensazione’ nei confronti degli Enti locali che le risultano essere debitori?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico