Caserta

1963-2013: il “Buonarroti” di Caserta compie 50 anni

 CASERTA. Martedì 1 ottobre l’Istituto Tecnico “Michelangelo Buonarroti” di Caserta spegnerà 50 candeline e l’anniversario sarà festeggiato dall’intera comunità scolastica guidata dalla preside Antonia Di Pippo.

Alla festa, che avrà inizio alle 9.30, sono state invitate le massime autorità istituzionali civili, militari e scolastiche del territorio, tra le quali, tra gli altri, il sindaco Pio Del Gaudio, il presidente della provincia Domenico Zinzi e il dirigente del Csa, Rosa Grano; saranno inoltre presenti numerosi dirigenti scolastici, responsabili di associazioni territoriali, ma anche tanti tanti ex allievi dell’Istituto Tecnico per Geometri “Buonarroti” che, per la cronaca, è stato istituito proprio il 1 ottobre 1963.

Dopo un breve discorso della dirigente e il saluto delle autorità, alle 10 è in programma il taglio del nastro della mostra “Buonarroti, 50 anni di testimonianze e professionalità” allestita all’interno della scuola proprio in occasione del mezzo secolo di vita dell’istituto di Terra di Lavoro.

Alle 10.30 alla presenza dei docenti, degli alunni, del personale Ata e dei collaboratori, don Antonello Giannotti benedirà la bandiera, lo stesso stendardo che 50 anni fa fu benedetto dal vescovo alla presenza del primo preside Michele Scaravilli. Sono stati quattro i dirigenti che si sono susseguiti in questo cinquantennio; oltre al citato Scaravilli che ha guidato il primo geometra casertano dal 1963 fino al 1988, hanno diretto il “Buonarroti” Domenico Squeglia, dal 1988 al 2000, Rolando Cusano, dal 2000 al 2002, e dal 2002 ad oggi la preside Antonia Di Pippo.

Intanto, la scuola di via Michelangelo Buonarroti ha istituito altri indirizzi accanto allo storico geometra, per il quale è attivo anche il Sirio, ovvero il turistico, l’agrario, il biotecnologico sanitario e, il prossimo anno, partirà anche marketing internazionale.

Da quest’anno, inoltre, per esigenze di accorpamento, c’è anche una sede staccata che è quella del geometra di Caiazzo. La dirigente Di Pippo che ha fortemente voluto la celebrazione di questo anniversario, per l’occasione, lo scorso anno, aveva bandito un concorso tra gli studenti per la realizzazione del logo d’istituto che ricordasse proprio i 50 anni di vita. Il logo vincitore è stato ideato e disegnato da due alunni frequentanti l’attuale Quinta A turistica, Eros Ursomando e Luca de Crescenzo.

Si tratta di un logo molto semplice realizzato con la tecnica del pastello su carta, che racchiude l’essenza dell’istituto: rappresenta il numero 50 stilizzato e colorato con i colori della bandiera italiana arricchito con il disegno del David, una delle opere più importanti di Michelangelo Buonarroti, al quale è intestata la stessa scuola. Lo stesso logo fa da sottofondo al manifesto del programma della cerimonia di martedì mattina che si concluderà con una sorpresa che stanno organizzando tutti gli studenti. I festeggiamenti si protrarranno nell’arco dell’intero anno scolastico, come deciso dalla dirigente Di Pippo che ha istituito un’apposita Commissione per la celebrazione del mezzo secolo.

“Sono in programma – fa sapere la preside – conferenze su tematiche scolastiche d’interesse generale con esperti ed esponenti del Ministero dell’Istruzione, incontri con chi ha avuto modo di passare nella nostra scuola e ha lasciato una traccia in essa con i suoi lavori, ma ha saputo anche farsi strada nel mondo del lavoro, tornei sportivi, esposizioni dedicate, di tutto quanto l’Istituto ha realizzato nei suoi cinquanta anni con i suoi allievi dei vari indirizzi, compresi i progetti europei di collaborazione con scuole di altri Paesi, e iniziative di valore culturale per tutta la città, come una mostra d’arte contemporanea e la celebrazione del 450esimo anniversario della morte di Michelangelo Buonarroti, che vedono come protagonista anche il ‘Museo Michelangelo’ che compirà il suo decimo anniversario proprio il prossimo anno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico