Campania

Festa di San Gennaro, la statua di Esposito esposta al Duomo

 NAPOLI. L’hanno ribattezzata “Operazione San Gennaro”. Alle prime luci dell’alba, infatti, sono iniziati i complessi lavori di spostamento della statua del maestro Lello Esposito

… dalla hall dell’Hotel Mediterraneo, dove è allestita la mostra “Portasangennaro”, al Duomo di Napoli in occasione della celebrazione della festa del santo patrono della città. Un operazione che ha richiesto quasi due ore e l’utilizzo di una gru per sollevare l’opera in bronzo, del peso di 20 quintali e alta oltre 4 metri.

“Gli occhi di San Gennaro”, il titolo dell’opera, è stata posizionata all’ingresso del Duomo di Napoli tra lo sguardo curioso dei passanti. Entusiasta il maestro Esposito che ha curato ogni dettaglio dell’operazione e che ha espresso la sua soddisfazione per l’importanza di un evento che riporta i cittadini ad essere vicini nella fede e nella riscoperta delle tradizioni.

Tutto pronto, dunque, per l’inizio dei festeggiamenti in onore del santo patrono protettore di Napoli. Con la celebrazione dei Primi Vespri, presieduta dall’arcivescovo di Napoli, cardinaleCrescenzio Sepe, si dà inizio, infatti, ai riti per la festività di San Gennaro. In attesa che si compia il miracolo, uno dei momenti religiosi più sentiti dai cittadini partenopei.

Quest’anno, accanto alle cerimonie religiose, ci sarà “Il ritorno della festa di San Gennaro”, una tre giorni di musica, grandi ospiti, arte e festeggiamenti, tutto in onore del Santo. Nei giorni della kermesse i musei della zona saranno aperti fino alle ore 22. Un’occasione da non perdere per visitare perle del patrimonio artistico della città aspettando che San Gennaro faccia il miracolo.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico