Santa Maria C. V. - San Tammaro

“Invadeteci!”, record di 14mila visitatori

 SANTA MARIA CV. Il titolo della manifestazione era “Invadeteci!” ed è stato preso alla lettera. In un solo trimestre – dal 1 giugno al 26 agosto – sono stati ben 14mila i visitatori dell’anfiteatro, più del doppio rispetto allo stesso periodo del 2012 (6.911) e del 2011 (5.923).

Dall’inizio dell’anno sono stati superati i 30mila visitatori (con più di 7mila paganti) e quindi ci si avvicina a superare ampiamente il record del 2012, quando in dodici mesi si era arrivati a 34mila. Ciascun incontro di “Invadeteci!” ha avuto non meno di settecento visitatori, con il boom di 2.500 visite per la serata inaugurale. L’ultimo weekend si è chiuso con un totale di 3.126 visitatori.

Si tratta di risultati non solo pienamente soddisfacenti, ma addirittura al di sopra di ogni aspettativa per l’amministrazione comunale e per la sovrintendenza archeologica che, insieme al consorzio Arte’m, hanno collaborato per la riuscita della manifestazione, con l’obiettivo di favorire la conoscenza del monumento simbolo di Santa Maria Capua Vetere.

“Il tavolo tecnico istituito per l’occasione tra Comune e sovrintendenza – spiegano il sindaco Biagio Di Muro e il responsabile dell’ufficio archeologico Francesco Sirano – ha rappresentato un’esperienza proficua, che andrà rafforzata e continuata anche per il futuro. C’è infatti l’intenzione condivisa di lavorare insieme per la programmazione a medio e lungo periodo, più che su eventi episodici”.

Va registrato, inoltre, il fatto che l’intera piazza antistante l’anfiteatro – a prescindere dalla contingenza delle serate organizzate – è diventata nel periodo estivo un punto di aggregazione per i giovani, il che rappresenta – se non altro – un significativo passo in avanti simbolico.

“I risultati raggiunti – dichiara ancora Sirano – ci rendono orgogliosi e ripagano il grande investimento personale che, ognuno per la sua parte, abbiamo fatto. Certamente si può sempre migliorare ed è per questo che il tavolo tecnico deve proseguire il suo lavoro. Per quanto riguarda la sovrintendenza, siamo pronti a sistemare un primo percorso per disabili, fino all’arena, entro la prossima primavera. E contiamo, appena possibile, di consentire anche l’accesso ai sotterranei”.

“La collaborazione – aggiunge il sindaco Di Muro – dà sempre i suoi frutti. E’ intenzione continuare lungo il percorso ormai tracciato. L’amministrazione comunale, per quanto di sua competenza, ha la priorità di valorizzare le proprie risorse storiche e di metterle in rete anche per un rilancio turistico e commerciale della città. E’ per questo, per fare un solo esempio, che intendiamo promuovere un piano di recupero degli edifici sul lato sinistro di piazza I Ottobre, favorendo anche la nascita di piccoli esercizi commerciali e di attività dell’artigianato legate al turismo”.

Pienamente soddisfatto anche l’assessore al Marketing territoriale Giuseppe Rinaldi: “Questa amministrazione, avviando una proficua sinergia con la sovrintendenza, sta ottenendo risultati straordinari in termini di crescita dell’interesse intorno al nostro patrimonio storico. E’ su questa strada che dobbiamo continuare con determinazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico