Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Piazza: “Schiappa sta insieme a chi vuole Berlusconi in galera”

Giuseppe Piazza MONDRAGONE. A stretto giro arriva la replica di Giuseppe Piazza all’annuncio, da parte del capogruppo del Pdl, Giuseppe Verrengia, di volerlo espellere dal gruppo consiliare, dinanzi alla sua contrapposizione al governo di larghe intese Pdl-Pd creatosi a Mondragone.

“E’ vero – commenta Piazza – che negli ultimi mesi il Pdl locale è sembrato comportarsi alla stregua di un clan, ma anche in un partito podestà/dittatoriale, quale è ormai diventato quello mondragonese, esistono dei percorsi che vanno rispettati. In ogni caso non c’è l’ho con chi brilla per la sua assenza dall’attività politica, per chi non è mai presente ad una manifestazione, per chi per raggiungere il Municipio ha la necessità di utilizzare il navigatore satellitare. Il suo ruolo, nella fattispecie, è solo quello di un esecutore materiale di chi gli ha detto cosa dichiarare”.

“Il responsabile di tutto ciò – sottolinea Piazza – è il sindaco Schiappa che, insieme ad alcuni consiglieri, ha perpetrato il tradimento elettorale. Sono loro, e non io, a dover dare le dovute spiegazioni. Sono loro che, in barba ad un partito che non riesce a prendere una benché minima posizione, hanno sottoscritto un accordo con il Partito Democratico, abbandonando l’area di centrodestra per la sinistra. Sono loro che non hanno motivato alla città il ribaltone compiuto in danno al voto popolare”.

Per queste ragioni, annuncia Piazza, “sarò, invece, io a chiedere alla sede regionale del Popolo della Libertà l’espulsione dal partito del sindaco Schiappa e dei consiglieri Schiappa suoi sodali. Dovrà essere il massimo responsabile campano a dover decidere se le amministrazioni locali si devono reggere sulla base delle alleanze fatte all’interno del centro destra o con chi, come il Partito Democratico, vuole il presidente Berlusconi in galera”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico