Esteri

Almeno quattro razzi dal Libano su nord di Israele

 GERUSALEMME. Il
portavoce dell’Esercito dello Stato ebraico ha riferito che sono stati
lanciati quattro razzi dal Libano meridionale contro il settore
occidentale della Galilea, nel nord d’Israele, dove uno degli ordigniè
stato intercettato da una batteria del sistema difensivo anti-missilistico Iron
Dome.

Non si hanno notizie di vittime o di danni. I lanci sono stati effettuati
da due diverse postazioni, situate in una zona compresa tra la periferia
orientale di Tiro e il campo profughi palestinese di Rashidiyeh, 5 chilometri
più a sud.

L’esercito libanese afferma di aver rinvenuto nei pressi di Tiro (90
km a sud di Beirut) una piattaforma per il lancio di razzi sparati oggi in
direzione di Israele. Lo afferma l’agenzia ufficiale libanese Nna.

Secondo la
stima dell’esercito israeliano, dietro il lancio di missili dal Libano sul nord
di Israele ci sarebbero “jihadisti internazionali”.

Lo ha detto il
portavoce dell’esercito Yoav Mordechai
citato dai media. “La prima identificazione – ha detto -è stato un lancio dal
villaggio di Kalila, a sud di Tiro, che crediamo sia stato fatto da membri
della Jihad internazionale”.

Intanto, lo spazio aereo su Haifa, nel nord di
Israele,è stato dichiarato “no fly zone fino a nuovo ordine” dopo il
lancio di razzi dal Libano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico