Italia

“Mamma, scusa ho sciupato i soldi al gioco”: si uccide a 19 anni

 NAPOLI.
“Cara mamma, scusa: ho sciupato tutti i soldi al gioco”. Queste le parole che
M.C., 19 anni, di Barano d’Ischia, ha scritto su un biglietto prima di lanciarsi
nel vuoto, giovedì mattina, …

… dal piazzale della chiesa del Soccorso, a Forio
d’Ischia, facendo un volo di 50 metri e schiantandosi sul selciato della
scogliera. E’ successo all’alba, intorno alle 5.

A ritrovare il corpo del ragazzo, che sembra fosse
impiegato part time, alcuni pescatori della zona, di ritorno dalla battuta di
pesca notturna. Sul posto vigili urbani ecarabinieri.

Il Codacons annuncia un esposto alla Procura della
Repubblica di Napoli per chiedere l’avvio di indagini sul caso della morte del
19enne, allo scopo di accertare eventuali responsabilità di soggetti terzi alla
luce dell’ipotesi dell’istigazione al suicidio. Già lo scorso maggio
l’associazione, a tutela dei cittadini e contro le dipendenze da gioco, ha
presentato una denuncia alla Procura e alla Guardia di Finanzadi Napoli
chiedendo di aprire una indagine sulla sale Vlt (Videolottery) presenti in
Campania, volta ad accertare l’eventuale sussistenza di fattispecie penalmente
rilevanti quali il gioco d’azzardo, riciclaggio, estorsione, e di valutare,
laddove necessario, il sequestro delle sale presenti sul territorio regionale.

Per il Codacons questa è solo l’ultima prova
dell’emergenza ludopatia scoppiata in Italia. “Oramai il rischio di sviluppare
forme di dipendenza dal gioco si è estesa anche ai più giovani, una dipendenza
ancor più pericolosa perché si sviluppa dentro casa, giocando e perdendo soldi
davanti ad un pc utilizzando internet – spiega il presidente Carlo
Rienzi
– Si tratta di una vera e propria emergenza sociale, che va
contrastata adottando misure atte a difendere i giovani dalle ludopatie, ed
impedire che si avvicinino al gioco d’azzardo”.

“La notizia del suicidio di un diciannovenne che aveva
perso denaro di famiglia con il poker on line è l’ennesimo dramma che si consuma
a causa del gioco. Un piaga alla quale bisogna dire basta”. Il viceministro
dell’Interno, Filippo Bubbico, commenta così il dramma di
Piedimonte di Barano d’Ischia. “Quello del gioco d’azzardo e del gioco online è
problema di estrema gravità. – ricorda Bubbico – A leggere le cifre si rimane
impressionati dalle dimensioni del fenomeno, che coinvolge in maniera crescente
giovani, adolescenti e famiglie”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico