Italia

Caso Di Cataldo, la colf: “Ho visto volare ceffoni”

 ROMA. Continua,
questa volta sotto il profilo delle indagini, la storia delle presunte percosse
del cantante Massimo Di Cataldo alla
compagna Anna Laura Millacci.

Ad
essere ascoltata dagli investigatori della squadra mobile lunedì sera è stata
la baby sitter della figlia della coppia che, sostanzialmente ha confermato
quanto la Millacci aveva denunciato sul suo profilo Facebook qualche giorno fa.

“Ho visto volare ceffoni e ho assistito all’aborto in casa”, avrebbe dichiarato
la baby sitter, di origine romena. La testimonianza è considerata importante,
ma non decisiva, in attesa che vengano sentite altre persone. la storia delle
presunte percosse subite dalla Millacci è iniziata qualche giorno fa quando
sulla sua bacheca di Facebook aveva postato delle foto shock.

Ovvero foto che sono il racconto delle
violenze subite in casa dal proprio uomo,Massimo Di Cataldo, un musicista
conosciuto a livello nazionale. Violenze così forti da provocarle un aborto.

“In
13 anni insieme – aveva detto la donna – mi avrà picchiata quattro, cinque
volte, ma non così forte da provocarmi un aborto. Lui ha questo vizio.
Nell’ultima lite mi ha dato un sacco di botte, io ero incinta e ho avuto un
aborto la mattina stessa che mi ha menato. Non sapevo nemmeno di essere in
attesa”.

Anna Laura aveva anche spiegato la scelta di usare il social network
per denunciare un fatto così grave. “Vorrei responsabilizzarlo, lui deve
imparare a fare il padre. E poi volevo che la notizia facesse il giro dei suoi
amici: è andato a “piangere” da loro e li ha convinti di essere la vittima. A
vederlo carino, un angioletto, tutti sono venuti da me a dirmi ‘poverino, lo
hai buttato fuori casa’. Perfino con i miei genitori ha cercato di fingere”.

La
replica alle accuse di Di Cataldo era stata chiara. “Solo poco fa ho
appreso da Facebook cosa sta succedendo e sono sconvolto. Come può una donna,
madre di mia figlia, arrivare a tanto, alterando la realtà, solo perché una
storia finisce?, Farò di tutto per tutelarmi, prima come uomo e poi come
artista”, aveva scritto il cantante sui social network.

E ancora: “Prendo
questa notizia, ma non riesco a capirla. Io la amo e in questo momento non
comprendo il perché di questa sua reazione. Forse vuole farmi del male. Forse è
dispiaciuta dal fatto che sto provando a riprendermi dalla separazione. Non
l’ho mai toccata. Abbiamo avuto tante liti, anche accese, ma non ho mai alzato
le mani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico