Sant’Arpino

Consiglio, Guida presidente. Fioratti vicesindaco. Nominate commissioni

 SANT’ARPINO. Si è svolta giovedì pomeriggio la prima seduta del rinnovato Consiglio comunale di Sant’Arpino uscito dalla tornata elettorale dello scorso maggio.

Dopo il giuramento di rito da parte del sindaco Eugenio Di Santo, è giunta l’elezione del presidente dell’Assise consiliare. Come ampiamente previsto la scelta è caduta suAndrea Guida, che avrà come sue vice due donneAngela Salino, indicata dalla maggioranza, ed Adele d’Angelo indicata dall’opposizione. Come previsto dal regolamento la prima riunione è servita anche al sindaco per illustrare gli indirizzi generali di governo.

Dopo la lettura del programma elettorale da parte di Di Santo, il capogruppo dell’opposizione, Elpidio Iorio, ha immediatamente rimarcato che “per l’intera durata della consiliatura appena aperta non ci sarà nessun cambio di casacca da parte dei consiglieri della minoranza. Noi faremo un’opposizione intelligente tenendo ferma la barra sulla volontà dei circa 4mila elettori che hanno risposto in noi la propria fiducia.

Quando ci saranno prevaricazioni di diritti e di principi alzeremo le barricate e vigileremo con particolare attenzione sugli atti dei funzionari”. Nel proprio intervento, Iorio ha posto l’accento su alcune tematiche calde quali “il cattivo stato dei conti pubblici con ritardo nei pagamenti e negli adempimenti dei crediti dell’ente; i debiti e il cattivo stato in cui versa la ‘Ecoatellana Multiservizi’; e gli errori di calcolo delle bollette inviate dalla Iap, società che gestisce il servizio tributi”. Prima di concludere, Iorio ha chiesto al sindaco come mai “non fossero state assegnate alcune deleghe di primaria importanza, che rimangono nelle mani del sindaco che sicuramente non potrà seguire il tutto con la dovuta attenzione”.

A replicare a Iorio è stato il capogruppo di maggioranza, Angelo Lettera, il quale ha annunciato che a “breve il sindaco provvederà a distribuire tali deleghe”. Di Santo ha, poi, provveduto ad annunciare la giunta che, come noto, sarà composta da Gianluca Fioratti (vicesindaco), Aldo Zullo (assessore ai lavori pubblici ed all’urbanistica), Iolanda Boerio (assessore all’istruzione e alle pari opportunità); Salvatore Brasiello (assessore al bilancio e ai tributi), Francesco Brancaccio (assessore alla cultura e alla trasparenza).

Nel corso della seduta si è proceduto, anche, all’elezione dei componenti delle cinque commissioni consiliari permanenti che risultano cosi formate. Commissione pubblica istruzione e pari opportunità: Domenico Cammisa, Imma Quattromani, Angela Salino, Caterina Tizzano e Adele d’Angelo; Commissione lavori pubblici e urbanistica: Angelo Lettera, Giovanna Varlese, Francesco Pezone, Elpidio Maisto, Francesco Capone; Commissione bilancio: Domenico Cammisa, Francesco Pezone, Angela Salino, Francesco Capone, Elpidio Iorio; Commissione annona e attività produttive: Angelo Lettera, Manuela Cinquegrana, Giovanna Varlese, Caterina Tizzano, Elpidio Maisto; Commissione cultura: Imma Quattromani, Manuela Cinquegrana, Domenico Cammisa, Elpidio Iorio, Adele D’Angelo. C’è stato, infine, il voto all’unanimità su una mozione in solidarietà ai lavoratori dellaIndesitdi Teverola e Carinaro, in stato di agitazione sindacale per il rischio del loro posto di lavoro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico