Cesa

Festa della Repubblica, il messaggio di Liguori ai cittadini

 CESA. La ricorrenza del 2 Giugno deve spingerci ad una riflessione. La nostra Repubblica nacque in circostanze drammatiche dopo un conflitto internazionale ed una guerra civile. Nacque in un momento di grande crisi e di grande povertà.

La determinazione e lo spirito di sacrificio dei nostri padri guidati da un sentimento di grande solidarietà fecero il miracolo di portarci tra le nazioni più sviluppate del mondo. Oggi viviamo un momento difficile, alla speranza nel futuro che guidò i nostri padri si è sostituta la delusione di una generazione che non vede prospettive. Lo stato sociale che essi avevano creato non ha più le risorse per reggere. Quello che fa paura non è tanto la crisi, quanto la nostra incapacità di adattamento ad una situazione che richiede il recupero di quello spirito di sacrificio e di quella solidarietà.

E’ questa la sensazione che alcune circostanze vissute nel quotidiano suscitano in me. Spesso non riusciamo a rinunciare a qualcosa che pure è nel nostro diritto, a favore della collettività e di chi ha più bisogno. La scarsità delle risorse disponibili invece di renderci più solidali ci rende più egoisti.

Mi auguro che la Festa della Repubblica ci spinga tutti ad una meditazione interiore, perché se sapremo recuperare i valori dei nostri padri ed il loro coraggio, stringendo i denti e con grande fatica, ce la faremo. Nel rinnovare l’impegno di fedeltà alla Repubblica ed alla Costituzione, questo è l’augurio che faccio al mio paese.

Il sindaco di Cesa, Cesario Liguori

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico