Aversa

Sagliocco conferma la realizzazione del sottopasso

 AVERSA. Nuova conferma la realizzazione del sottopasso di collegamento della stazione ferroviaria che unirà la zona orientale di Aversa (via Atellana) con il centro cittadino (piazza Mazzini), dimezzando i tempi dei cittadini che dalla periferia orientale della città devono raggiungere il centro.

Ad annunziarlo il sindaco della città normanna Giuseppe Sagliocco che ha incontrato, nei giorni scorsi presso la casa comunale, i rappresentanti della direzione territoriale Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) per discutere dell’opera i cui lavori sono fermi, oramai, da due anni. Uno stop dettato dal rinvenimento di un ordigno bellico della seconda guerra mondiale che portò all’interruzione dell’opera.

Rfi, poi, per bonificare l’area dalla presunta presenza di ulteriori ordigni bellici, appaltò una gara che, successivamente, è stata oggetto di risoluzione contrattuale con l’impresa appaltatrice. La stessa Rfi al momento deve ancora procedere alla selezione di idonea impresa per la pulizia e la bonifica dell’area di cantiere, per poi riappaltare i lavori per la realizzazione del sottopasso.

Una procedura che, a quanto pare, potrebbe subire sollecitazioni in positivo, anche se la società ferroviaria si è detta non più interessata alla realizzazione, sul suolo di sua proprietà, di un edificio da destinare in parte ad attività commerciali ed in parte a uffici.Per quanto riguarda l’entità dei lavori, infatti, il progetto prevede di utilizzare il sottopasso pedonale già esistente che collega il primo al quinto binario, per cui il tratto da realizzare è di pochissimi metri.

“Si tratta di un’opera di primaria importanza, la cui realizzazione, rientrante nel programma Cento Stazioni, -ha dichiarato da parte sua il primo cittadino- darebbe la possibilità di collegare due zone importanti della città come il Rione Ferrovia e il quartiere di via Atellana, nonché il continuo della riqualificazione della zona che porterebbe ad un miglioramento dell’area che interessa la stazione ferroviaria con enormi vantaggi anche per gli utenti che potrebbero avere una doppia entrata a servizio della stazione stessa”.

Proprio nel senso di riqualificare il quartiere in questione, Sagliocco evidenzia che di fronte all’ingresso del sottopasso ci sarà, grazie a Piu Europa e Jessica, un’area di interscambio ferro – gomma con un grande parcheggio. Inoltre, grazie a standard comunali presenti nella zona, si collegherà, almeno a livello pedonale, a via Atellana anche via Madonna dell’Olio, avvicinando ancora di più le periferie al centro cittadino.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico